ESCLUSIVA Eccellenza, Girone B – San Cesareo vinto dal dischetto, Antonucci precisa: “Mi dà fastidio non aver pareggiato. Con le assenze che avevamo, abbiamo perso solo per uno scivolone!”

“Mah, i giornalisti dovrebbero rivedere la partita registrata prima di fare gli articoli…”. Principia su questa falsariga il piccolo sfogo di mister Antonio Antonucci. Il suo San Cesareo ha tenuto testa all’Aprilia, una delle squadre più forti e più in forma del girone. Ha perso soltanto per un tiro dal dischetto, eppure la disamina dell’ufficio stampa biancoceleste non gli va giù. E sulle colonne di Lazioingol.it non fa nulla per nasconderlo.

“Contro una squadra seconda in classifica stavamo giocando senza buttare un solo pallone, fin quando è arrivato lo scivolone di Ciampini che ha procurato il rigore, toccando involontariamente il pallone mentre cadeva a terra. Subito dopo abbiamo perso il centravanti Pieragostini per una brutta entrata, con il giocatore avversario solo ammonito. Nel secondo tempo, come puntualizza il giornalista,  abbiamo fatto la gara noi che eravamo rimasti senza il centravanti, visto che Fondi – un classe ’98 – era in panchina, ma non si era mai allenato per un problema al polpaccio. Vorrei ricordare che in settimana si era rotto il braccio Rufini, Stazi era squalificato e Evangelisti influenzato. Uscito Pieragostini eravamo praticamente con quattro titolari fuori. Bisogna dire però che Ciampi ’97 e Gallinucci ’97 all’esordio dal primo minuto si sono comportati bene! Questo solo per onore della cronaca e della verità. Aggiungo che nell’ultimo quarto d’ora non s’è praticamente giocato per presunti infortuni e mi dà ancora più fastidio che non abbiamo pareggiato dopo aver visto più di un avversario in preda ai crampi!”.

Lascia un commento