Eccellenza, Girone B – Bussi segna, Aprilia sogna! San Cesareo freddato, il Cassino è a +6. Venturi: “Non fermiamoci ora”

APRILIA (4-3-3): Caruso; Montella, Sossai, Incitti, Bencivenga; Maola, Cioè, Zeccolella (34’ s.t. Fortunato); Casimirri (45’ s.t. Benvenuti), Bussi, Scibilia (40’ p.t. Monteforte). A disp.: Ceraldi, Tshimanga, Tassinari, Bispuri. All.: Venturi

SAN CESAREO (3-5-2): Di Mario; Menicucci, Giordano P., Ciampini; Ciampi (18’ s.t. Lo Schiavo), Valentini, Gallinucci, Provaroni, Alongi; Pieragostini (29’ p.t. Fortuna), Giordano G. (18’ s.t. Milano). A disp.: Mscoli, Olivieri, Fondi, Cesaretti. All.: Antonucci

Arbitro: Colelli di Ostia Lido

Marcatori: 25’ p.t. Bussi su rigore

Note: Spettatori: 100. Espulsi: nessuno. Ammoniti: Cioè, Scibilia; Giordano G., Ciampini, Ciampi, Giordano P. Angoli: 3 – 0. Recuperi: 4’ p.t.; 5’ s.t.

 

Continua la serie positiva dell’Aprilia tra le mura amiche del “Quinto Ricci”, dove ha avuto ragione anche del San Cesareo. Una sfida totalmente di marca bianco-celeste nel primo tempo. Già al 3’, infatti le rondinelle vanno vicine al vantaggio, con un colpo di testa ravvicinato di Casimirri che finisce di poco alto. Al 25’ il momento chiave. Bussi aggira Ciampini ed entra in area, il difensore avversario scivola a terra e toglie con la mano il possesso all’attaccante apriliano. Il quale va sul dischetto per siglare il gol che decide il match. Le rondinelle continuano a mantenere il possesso, concedendo agli avversari poco o nulla. L’unico brivido portato dal San Cesareo arriva al 35’, con un colpo di testa del subentrato Fortuna che finisce sopra la traversa, anche se di poco.

Nella fase iniziale della ripresa sono ancora i bianco-celesti a tenere il pallino del gioco. Al minuto 11 bella discesa di Casimirri a destra, il centro basso dell’attaccante arriva sul dischetto dove Bencivenga prova la conclusione di prima. Purtroppo, però, la palla finisce alta. Con il passare dei minuti gli ospiti aumentano la pressione per arrivare ad agguantare il pareggio, ma dalle parti di Caruso non arrivano palloni pericolosi. L’Aprilia decide di giocare di rimessa, ma più di una volta l’ultimo passaggio viene intercettato dai difensori ospiti, lasciati ormai soli nell’uno contro uno dai compagni tutti riversati in avanti. Al 37’ Casimirri ci prova su punizione, con la palla che esce di un soffio alla sinistra di Di Mario. Il quale, al 40’, rischia di combinare un bel guaio su un’altra conclusione da lontano di Casimirri. Ma, per sua fortuna, la sfera finisce in angolo. Le rondinelle mantengono dunque il secondo posto agguantato sette giorni fa. La classifica, là in cima, si accorcia sempre di più, ma è ancora presto per poter sognare altri obiettivi. Già così il campionato dei ragazzi di mister Venturi è ottimo.

Mister Venturi (Aprilia): «Di questa partita avevamo studiato tutte le possibili insidie, che siamo riusciti ad affrontare nel migliore dei modi. Sapevamo che andavamo ad affrontare una squadra giovane e ben messa in campo, soprattutto per quanto riguarda la fase difensiva. Siamo riusciti a sbloccare il risultato su calcio di rigore per poi costruire altre occasioni per chiudere definitivamente la gara. Purtroppo, però, non siamo riusciti a sfruttarle. Di contro, va detto che non abbiamo mai concesso al San Cesareo l’opportunità di agganciarci. Dobbiamo puntare a migliorare ancora: ciò significa eliminare ogni tipo di errore, qualsiasi sia la situazione in cui ci troviamo. C’è da dire che i ragazzi hanno lottato fino al 90’. Queste vittorie servono ad unire ancora di più il gruppo. Quando si apre la prospettiva di condurre un campionato di vertice c’è una crescita generale. Anche dal punto di vista della personalità. Non dobbiamo fermarci proprio adesso, contando anche che domenica ci attende un derby difficilissimo».

Ufficio Stampa Aprilia

One thought on “Eccellenza, Girone B – Bussi segna, Aprilia sogna! San Cesareo freddato, il Cassino è a +6. Venturi: “Non fermiamoci ora”

  1. mah!!!! i giornalisti dovrebbero rivedere la partita registrata prima di fare gli articoli!!! contro una squadra seconda in classifica stavamo giocando senza buttare un solo pallone quando è arrivato lo scivolone di Ciampini che ha procurato il rigore toccando involontariamente il pallone mentre cadeva a terra… subito dopo abbiamo perso il centravanti Pieragostini per una brutta entrata (giocatore avversario solo ammonito!!). Nel secondo tempo come puntualizza il giornalista abbiamo fatto la gara noi che eravamo rimasti senza il centravanti visto che Fondi ’98 era in panchina ma non si era mai allenato per un problema al polpaccio! Vorrei ricordare che in settimana si era rotto il braccio Rufini, Stazi era squalificato e Evangelisti influenzato. Uscito Pieragostini eravamo praticamente con quattro titolari fuori. Bisogna dire però che Ciampi ’97 e Gallinucci ’97 all’esordio dal primo minuto si sono comportati bene!! Questo solo per onore della cronaca e della verità. Aggiungo che nell’ultimo quarto d’ora non s’è praticamente giocato per presunti infortuni e mi dà ancora più fastidio che non abbiamo pareggiato dopo aver visto più di un avversario in preda ai crampi!!

Lascia un commento