Promozione, Girone A – Fiumicino, prosegue la serie positiva: Cerveteri sconfitto col fiatone. Patron Munaretto: “Il calendario ci favorisce per il quarto posto, ma facciamo attenzione”

Poggi tra i pali, Commentucci, Spagnoletti e Benedetti i tre di difesa, De Maio, Rotunno, Del Giudice con Maurilli e Crescenzo sulle fasce, a centrocampo, Di Meglio in attacco dietro Forcina. Il Città di Cerveteri in cerca di punti salvezza, il Fiumicino per sperare nel quarto posto. Impegno tutt’altro che facile, i rossoblu sembrano sonnecchiare con la testa forse già all’impegno di coppa. Ne nasce un primo tempo scialbo con pochissime occasioni da gol, in uno dei pochi lampi offensivi Forcina viene messo a terra in area, rigore ed espulsione per il centrale di difesa ospite che era già stato ammonito in precedenza. Forcina realizza. Nel primo tempo poco altro.

Nel secondo tempo quando tutto sembra troppo facile è il Città di Cerveteri a fare la partita, riversandosi in avanti alla ricerca del pari, al decimo minuto solo la traversa si oppone ad un tiro ravvicinato che avrebbe impattato la partita, nel minuto successivo, come spesso accade, è il Fiumicino a raddoppiare, Di Meglio aggancia una palla che sembrava persa sulla linea laterale e lancia la corsa di Forcina che dopo 50 metri di sgroppata entra in area, resiste ad un entrata forse fallosa e con l’interno del piede trafigge il portiere ospite 2-0. Dopo cinque minuti azione in fotocopia, Forcina, però invece di entrare in area scarica per l’accorrente Orlando che fallisce la più facili delle occasioni.  Entra Orlando per Del Giudice e De Nicolo per De Maio. La partita sembra chiusa ma è ancora il Città di Cerveteri a riversarsi in avanti, l’inferiorità numerica non si nota. Il Cerveteri colpisce di nuovo la traversa con un rocambolesco tiro nato da una mischia nei pressi della linea di fondo, prima di arrivare al gol con Rossi di testa in evidente posizione di fuorigioco non segnalata dal guardalinee. Il Fiumicino resiste con fatica e a dieci minuti dalla fine rischia di subire il pari, Benedetti sbaglia un disimpegno in area la palla rimane li ne scaturisce un rigore in movimento, la palla, calciata a botta sicura, si stampa sulla base del palo interno ed esce dal lato opposto. La veemenza dei verdi si esaurisce li, il Fiumicino controlla gli ultimi minuti fino al triplice fischio. Da segnalare il rientro di Parini. Buonissimi i tre punti un po’ meno la prestazione sicuramente condizionata mentalmente dall’impegno di mercoledi prossimo.

Munaretto: “Il calendario ci favorisce per il quarto posto ma occorrerà prestare più attenzione e non dare nulla per scontato”.  

Ufficio Stampa Fiumicino

Lascia un commento