Eccellenza, Girone A – SFF Atletico esulta ad Acquapendente. Il ds della Vigor Olimpieri: “Ho fatto i complimenti a Scudieri, ma i nostri giovani sono esemplari”

POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE – SFF ATLETICO 0-3

POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Barbabella, Brizi, Cecconi, Bigerna (32° Coccetti), Colonnelli, Laudani, Derna, Calabretta, De Souza, Mello Corbellini, Bacchi (18° st Ronca)

A DISPOSIZIONE: Palombi, Surber, Ceccolungo, Belardi, Bedini

ALLENATORE: Broccatelli

SFF ATLETICO: Caruso, Di Emma, Pompei (40° st Casavecchia), Esposito, Sevieri, Tafi, Morini (31° st Tabarini), Rocchi, Tornatore, Nanni (11° st Marzi), Perocchi

A DISPOSIZIONE: Pescetelli, Barillaro, Giorgini, Matteo

ALLENATORE: Scudieri

ARBITRO: Claudio Vasile Fusle di Civitavecchia coadiuvato dagli assistenti Emiliano Caretti di Roma I e Federico Calstroni di Civitavecchia

MARCATORI: 29° pt Tornatore (SFA), 41° pt Perocchi (SFA), 29° st Di Emma (SFA)

NOTE: Ammoniti 8° pt Sevieri (SFA), 1° st Esposito (SFA)

 

La Vigor dei giovani si inchina alla capolista. Le reti di Tornatore e Perocchi sintetizzano un primo tempo in cui la buona disciplina tattico-interdittiva degli aquesiani tarpa le ali alla vasta gamma di soluzioni di gioco ospiti. Ispirati dalla prova del numero uno Barbabella, i giallolbù si sacrificano e si aiutano di squadra sulle incursioni di Rocchi, Sevieri, Perocchi e Tornatore. Due le ripartenze che ispirano le conclusioni comunque non precise di Laudani e Mello Corbellini. Fotocopia clichet del primo un secondo che vive sulla rete del difensore Di Emma, sugli interventi di Barbabella sulle conclusioni di Tornatore e Tabarini e sulle ermetiche chiusure sulle idee gioco di Pompei. Quattro in più del primo tempo le azioni di ripartenza (in totale sei). Ma per tre volte Mello Corbellini, due volte capitan Colonnelli ed una volta Do Souza non centrano lo specchio.

 

IL DOPOPARTITA

Nel pomeriggio in cui calcisticamente parlando tutto avviene secondo pronostico, spetta alle statistiche matematiche disegnare il nuovo futuro Vigor. Se le speranze di salvezza diretta sono remotissime (quattordici i punti di recuperare dal dodicesimo posto sono onestamente molti) la zona play-out non è proprio lontanissima: i punti da recuperare sono sei. Mentre un sparuto drappello di tifosi ospiti porta a termine i festeggiamenti per una vittoria che avvicina ulteriormente l’SFF Atletico alla vittoria Campionato, Broccatelli analizza la gara con i proprio ragazzi negli spogliatoi mentre spetta al Direttore Sportivo Giuseppe Olimpieri, dopo un breve scambio di battute con il Tecnico ospite Scudieri, analizzare l’ennesimo pomeriggio poco brillante almeno sotto il punto di vista del risultato. “Lo sapevamo già in partenza”, sottolinea Olimpieri, “il risultato ovviamente oggi pomeriggio sarebbe stato scontato. Il campo ha comunque detto senza mezzi termini che il divario risultato a nostro sfavore è stato troppo rotondo. Rileggendo la gara mi sembra opportuno sottolineare come sul risultato di 2-0, abbiamo avuto una buona occasione con Mello Corbellini. Se fosse stata finalizzata forse poteva variare l’inerzia gara. Nella ripresa prima della rete del 3-0 abbiamo espresso alcune belle trame di gioco. Se fosse scaturito il 2-1 avremmo sicuramente sviluppato con maggiore energia il finale”. Mentre le giornate passano e la corsa verso la salvezza si trasforma sempre più in una salita faticosa da percorrere, spunta all’orizzonte la gara di Domenica prossima con il Boreale. Squadra uscita sconfitta da Tolfa ed a rischio di ricadere nelle zone paludose della graduatoria. “Inutile nasconderlo”, sottolinea Olimpieri, “come avviene oramai da molte settimane sono evidenti le notevoli difficoltà con cui siamo chiamati a convivere. Ed in vista della gara in programma al Salaria Sport Village di Settebagni sicuramente ci faranno malauguratamente ancora compagnia. Non possiamo far altro, dopo una giornata di riposo, che rimetterci a lavorare a testa bassa. Con la convinzione che comunque al fischio iniziale delle ore 11.00 saremmo vispi e pronti ad affrontare l’avversario a viso aperto. L’esempio da seguire ce lo stanno dando questi meravigliosi ragazzi Under 19. Che invece di abbattersi e perdersi di fronte a questa situazione di allarmante precarietà, tengono dignitosamente il campo. Rendendosi conto dei propri limiti ma anche che ogni minuto di gioco mette nella mente e nelle gambe esperienze utili per il futuro”. Elogio agli ospiti, infine. “Ho parlato con Mister Scudieri a termine gara”, chiosa Olimpieri, “tanto dei problemi della nostra squadra quanto del brillante percorso del suo Atletico. Personalmente lo stimo per il lavoro che stà facendo e gli auguro di chiudere al più presto la “pratica vittoria” e festeggiare l’approdo nel Campionato Nazionale Dilettanti”.

Ufficio Stampa Vigor Acquapendente

Lascia un commento