Prima Categoria, Girone E – Licenza, altra gioia. Il Villa Adriana non riparte

Il calcio è strano, non smetteremo mai di ripeterlo. E quello che è successo ieri in quel di Rocca Bruna a Villa Adriana tra i padroni di casa e il Licenza ne è la testimonianza assoluta. Una partita che sarebbe potuta finire con un punteggio diverso, viste le tante occasioni create da una parte e dall’alta da entrambe le squadre. Alla fine gli ospiti portano a casa i tre punti grazie a un guizzo di Simone Tani nel primo tempo, consolidando il terzo posto nel girone E del campionato di Prima Categoria.

I biancoverdi di mister Porcari, ex della partita e oggi in tribuna per squalifica, hanno condotto il gioco per gran parte del match, creando numerose occasioni da gol sfortunatamente per loro non concretizzate. Il campo di pozzolana non aiuta in questi casi, penalizzando una squadra tecnica come il Villa e agevolando le squadre molto fisiche come quella guidata da mister Innocenzi. Tra le fila del Villa pesano le assenze degli infortunati Valentini, Mazzetti, Polito, De Dominicis e Lenzi, mentre il febbricitante Carrarini va solo in panchina. Porcari allora opta per un 4-2-3-1 con Leonetta tra i pali, in difesa Madia a destra Marchionne a sinistra insieme ai centrali Bernabei e Fabiani, a centrocampo Gianni e Visconti in mediana, Falzerano più avanzato, larghi a destra Bischi e a sinistra Alessandrini con Valeriani unica punta.

Il Licenza risponde con il solito 4-4-1-1 con Rametta in porta, linea difensiva composta da destra a sinistra da Stefano Luttazi, Segatori, Rosati e Salatino, centrocampo con Petrella e Sediraj centrali, Foschi a destra, Candidi a sinistra e Andrea Luttazi in appoggio a Simone Tani. Nonostante si parli di numerose cessioni a dicembre, la compagine biancoverde lotta su ogni pallone, vincendo parecchi duelli fisici e cercando spesso l’imbucata sulle fasce, a volte non coperte benissimo dai padroni di casa.

Pronti via e gli ospiti vanno subito in vantaggio dopo 4 minuti di gioco, grazie a una deviazione vincente di Simone Tani, che anticipa Gianni e sigla l’1-0 in favore dei suoi. Subito stordito, l’undici di Porcari prova subito a reagire, ma rischia di subire il raddoppio in un paio di occasioni, sempre con Tani, quest’oggi davvero molto ispirato e protagonista di un ottimo match, e con Andrea Luttazi, pericolosi dalle parti dell’area avversaria. Tra i biancoverdi del Villa si nota troppa precipitazione, poca precisione e qualche nervosismo di troppo tra gli stessi compagni di squadra. Soprattutto al momento dell’ultimo passaggio e sotto porta, Valeriani e compagni dimostrano quest’oggi di possedere poca lucidità, non sfruttando un paio di potenziali occasioni da rete, e sbagliando parecchi cross dal fondo.

Nel secondo tempo continua il forcing confusionario del Villa Adriana, alla ricerca di un pareggio che tutto sommato sarebbe anche stato meritato. Ma le conclusioni degli attaccanti biancoverdi raramente impensieriscono l’estremo difensore ospite, che però viene salvato dalla traversa in occasione di una punizione dal limite calciata di potenza da Fabiani, con la palla che rimbalza poi sulla linea di porta lasciando molti dubbi sulla decisione del direttore di gara che decide di non concedere il gol. L’ingresso in campo di una punta di peso come Solitario dà una scossa alla squadra, che però riesce a sciupare l’impossibile dentro l’area avversaria, con Falzerano e Valeriani che non riescono a trovare la via del gol.

Finisce così 1-0 per gli ospiti, bravi a crederci e a dimostrare in campo di non dare troppa importanza alle vicende societarie e alla precaria situazione ai vertici del club. Da sottolineare in casa Licenza la prestazione super di Simone Tani, migliore in campo e autore del gol decisivo, e Rosati in difesa, una garanzia e una solidità per un giocatore abituato a calcare ben altri palcoscenici. Tra i padroni di casa del Villa Adriana si salvano Bernabei e Visconti, mentre sono apparsi sotto tono Alessandrini, Bischi Valeriani e un Falzerano apparso quest’oggi troppo nervoso e impreciso nei cross e nelle conclusioni in porta.

Presenti sugli spalti i soliti encomiabili ultras del Villa Adriana, insoddisfatti della prestazione dei propri giocatori, accusati di non dare tutto per la maglia. Disappunto già manifestato a inizio gara, con una sorta di sciopero del tifo nel primo tempo, mentre nella ripresa il tifo bianco verde ha ripreso vigore, cercando di trascinare inutilmente la squadra almeno al pareggio. La compagine guidata da Porcari scende in decima posizione e deve invertire subito la rotta, cancellando le due recenti sconfitte consecutive subite, anche se il prossimo appuntamento è di quelli davvero difficili, sul campo della capolista Atletico Kick Off.

Per quanto riguarda il Licenza di Innocenzi, continua il momento particolarmente positivo, con 4 vittorie ottenute nelle ultime 5 partite. Il futuro societario è un’incognita, certo sarebbe un peccato dopo questo ottimo inizio di stagione smontare un giocattolo finora bello e funzionante, con Luttazi e compagni che si trovano attualmente a soli 3 punti dalla vetta.

Alessandro Galastri – Dentromagazine.com

Lascia un commento