Serie D, Girone G – Lampo di Tersini. Il Sansepolcro rimonta l’Ostiamare di Greco



OSTIAMARE – SANSEPOLCRO 1-1
OSTIAMARE: Quattrotto, Belardelli, Colantoni, Bellini, Tricoli, Piroli, Magrassi (9’st Passamonti), Ferrari (25’st Calveri), Vano, Attili, Catese. A disp.: Barrago, Lucarini, Dolor, Pedone, Breda, Morra, Fraschetti. All.: Alfonso Greco.
SANSEPOLCRO: David, Beers, Mattia, Massai, Tersini, Cangi, De Santis (28’st Piccinelli), Bianchini (25’st Innocenti), Mortaro, Gorini, Mencagli (38’st Giovagnini). A disp.: Kikrri, Giovacchini, Velocci, Andreani, Silvestri, Fabbri. All.: Marco Schenardi.
ARBITRO: Paolo Armando Mulas di Sassari. ASSISTENTI: Biancucci di Pescara, D’Ambrosio di Torre Annunziata.
MARCATORI: 2’st Ferrari (OM), 21’st Tersini (S).

L’ Ostiamare impatta 1 a 1 contro un Sansepolcro al termine di una gara difficile, combattuta, e mal diretta dal sassarese Mulas, ma  che, sostanzialmente, rispecchia il risultato più giusto. Primo tempo di marca aretina, con il team di Schenardi che mostra le cose migliori, sfiorando il gol in più di una circostanza (proteste toscane per una spinta a Mencagli non ravvisata), nella ripresa bene invece l’ Ostiamare, in gol per prima con Ferrari (che ha festeggiato con la gioia personale i suoi 18 anni, compiuti sabato, ndr) al 2′ e poi più volte insidiosa, con Passamonti e Attili che, cinturato in area di rigore, non riceve il premio del penalty dal direttore di gara. I biancoviola salgono a quota 22, prossimo impegno ad Albano contro il team dell’ex allenatore lidense, Chiappara.

La partenza è dei biancoviola che, con Piroli (con fascia da capitano al braccio per la squalifica di D’Astolfo, ndr) provano a mettere i brividi a David, poi però il Sansepolcro prende coraggio e, soprattutto sulle corsie laterali, mette in difficoltà i ragazzi di Greco, sventagliando cross in area, non tramutati in gol per pochissimo. L’ Ostiamare fatica a costruire occasioni da gol, mentre i bianconeri del Buitoni ” insistono, e se dapprima protestano per una “spintarella” sospetta a Mencagli in area di rigore, si rammaricano poi per la grande chance avuta a fine frazione da Mortaro che, di testa, da pochi passi, trova un grande Quattrotto pronto a dire di no.

La ripresa si apre con il grido biancoviola di festa, perchè sul cross tagliato di Colantoni, Belardelli, conclude prontamente con un rasoterra, palla strozzata dalla selva di gambe in area, ma Ferrari è lestissimo nel riprendere la sfera e depositarla in rete con un gran destro. 1 a 0, Ostia avanti. La reazione del Sansepolcro, però, non tarda ad arrivare. Concusione di Mortaro, respinta a pochi passi da Quattrotto, poi Mencagli incorna di testa ma non trova lo specchio. Pericolose le iniziative della squadra della Valtiberina, che al 21′ trova il pari. A realizzarlo, con un rasoterra imprendibile per Quattrotto è Tersini. L’Ostiamare però, fino alla fine, cerca la posta piena, mantenendosi compatta e spigliata. La chance più clamorosa arriva con Passamonti, spedito in campo da mister Greco al posto di Magrassi. Diagonale a colpo sicuro, nel cuore dell’area, è decisivo Tersini, in scivolata, a David battuto. Poi grandi proteste biancoviola per la “cintura” ad Attili, pronto a concludere verso la porta dei toscani. Il fischietto sardo Mulas, con una direzione alquanto all’inglese (spesso in maniera errata) fa proseguire, ignorando le rimostranze dell’ Ostiamare. Il forcing finale non regala il 2 a 1 agognato, finisce in parità. Domenica trasferta castellana, si va ad Albano.

Riccardo Troiani – Ufficio Stampa Ostiamare Lidocalcio


 

Lascia un commento