Serie D, Girone H – Città di Ciampino, Santoni pungola la squadra: “Ripartiamo dall’atteggiamento di anzio”

Il Città di Ciampino torna al Superga, e lo fa per ospitare l’Herculaneum, una squadra importante reduce da una vittoria pesante contro l’Agropoli, che la rilancia nella parte nobile della classifica dopo che la sonante sconfitta contro la Nocerina aveva fatto storcere la bocca alla piazza campana. A fare il punto della situazione alla vigilia della gara è il tecnico aeroportuale Simone Santoni, che nonostante una classifica non proprio incoraggiante e la caratura degli avversari, ha tutte le intenzioni di sfruttare al meglio il doppio impegno casalingo che attende i suoi: “In settimana la squadra ha lavorato molto bene”, commenta Santoni, “ma non è una novità dal momento che ho avuto più volte modo di ribadire che questi ragazzi si allenano al 150 per cento delle loro possibilità. In campo ho visto la voglia di riscatto, quella bava alla bocca necessaria per cercare di tornare alla vittoria. Di fronte ci troveremo un avversario importante, con molti giocatori che conoscono bene la categoria. Oltre a Poziello, che nel Lazio è ben conosciuto per le sue esperienze passate, sono molti i calciatori di spessore, per una squadra che a mio modo di vedere fa del centrocampo il suo punto di forza. Inoltre, saranno galvanizzati dalla vittoria di domenica scorsa, e da parte nostra dovremo essere molto attenti ed evitare qualsiasi calo di tensione”.

E se l’Herculaneum è reduce dalla vittoria contro l’Agropoli, il Città di Ciampino dovrà ripartire dal pareggio di Anzio: “Io credo che quello di domenica sia stato un punto importante”, continua il tecnico del City, “perché dopo un periodo in cui non facevamo risultato è riuscito a darci un po’ di morale e a riportare almeno in parte il sorriso, nonostante l’amarezza per non aver conquistato l’intera posta in palio. Cosa mi è piaciuto della partita contro l’Anzio? Sicuramente l’atteggiamento, la voglia dei ragazzi di rispondere colpo su colpo all’avversario e soprattutto la capacità di soffrire e stringere i denti nel momento delicato della partita. È da questo che dobbiamo ripartire, con la consapevolezza che la stagione è ancora lunga e che possiamo giocarci le nostre carte per mantenere la categoria”.

Area Comunicazione Città di Ciampino

Lascia un commento