Eccellenza, Girone A – Crecas, sigillo di Pascu. La Lepanto al tappeto

CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA – LEPANTO 1 – 0

CRECAS CITTÀ DI PALOMBARA Zazzaro, Cupelli, Dovidio, Palmieri, Calabresi, Rulli (28’ st Collacchi), Panella Francesco (32’ st Hrustic), Abbondanza, Gallaccio (43’ st Persichetti), Petroccia, Pascu PANCHINA De Angelis, Mortaroli, Palomba, Lupi ALLENATORE Centioni

LEPANTO Aniello, Verdili (21’ st Bartolo), Dei Giudici, Amico, Panella Ruggero, Marongiu, Savella, De Gennaro, Spaziani, Capolei, Petrangeli (21’ st Bianchi) PANCHINA Brugnettini, Panzera, Magi, Mastrandrea, Davato ALLENATORE Leone

ARBITRO Signorelli di Paola

MARCATORI Pascu 5’ st (C)

NOTE Ammoniti Rulli, Marongiu. Ang. 4 – 0. Rec. 0’ pt, 3’ st.

 

Anche la gara contro la Lepanto è archiviata: il CreCas Città di Palombara si impone di misura e tiene il passo delle dirette concorrenti, tutte vincenti in questo undicesimo turno, portandosi a 24 lunghezze insieme alla Valle del Tevere, solo 4 sotto la capolista SFF Atletico. I sabini faticano di più rispetto alle precedenti uscite e rischiano dell’immediato, quando la sponda di Petrangeli sul calcio piazzato di Savella permette a Spaziani di calciare a due passi dalla porta, ma l’attaccante manda fuori clamorosamente. Al 4’, invece, Amico batte la punizione dalla destra verso il palo opposto, dove Marongiu scavalca Zazzaro con un pallonetto di testa, ma Abbondanza si avventa sul pallone e lo allontana sulla linea salvando il risultato.La risposta dei locali arriva al 10’ con l’incursione di Dovidio e il suo cross respinto sui piedi di Panella, ancora contrastato dalla difesa ospite. Con un pressing alto e un gioco veloce, i biancoazzurri mettono in difficoltà la compagine di casa e al 24’ Amico, da calcio piazzato, pennella per la testa di Spaziani, che incorna mandando oltre la traversa. 2’ più tardi il cross teso di Pascu raggiunge Rulli, tenuto a bada da Amico: il primo tempo termina e reti inviolate.

I rossoblù rientrano dalla pausa con un atteggiamento diverso e solo dopo 5’ passano in vantaggio con Pascu, che è devastante: grazie al cambio gioco di Abbondanza, l’attaccante scambia con Dovidio sulla corsia di sinistra, si accentra, avanza e dalla distanza lascia partire il tiro che si infila all’angolino basso, non lasciando scampo ad Aniello. I castellani possono pareggiare 3’ dopo, ma Petrangeli divora il gol dell’1 a 1 davanti alla porta. La gara si vivacizza e al 9’ la conclusione a giro di Rulli dai 25 impegna l’estremo difensore avversario, che è bravo a distendersi per la respinta, ma Panella ancor di più nel tap-in vincente: la palla entra in rete, ma per l’assistente il gol non è valido per la posizione di fuorigioco. Al 18’ Abbondanza allarga a destra per Cupelli, il cui cross è intercettato da Pascu, che prova di testa trovando la respinta prodigiosa di Aniello. Subito dopo tenta Petroccia dalla distanza: tiro che esce di un soffio oltre la traversa. Al 34’ capitan Calabresi si prende il lusso in involarsi sulla corsia di sinistra lanciato da Pascu e, giunto sul fondo, crossa al centro per Gallaccio, anticipato da Amico. Il difensore biancoazzurro si ripete 4’ più tardi, non permettendo a Hrustic di finalizzare il rasoterra di Collacchi, che poco prima aveva evitato brillantemente Dei Giudici sulla fascia di destra. L’ultimo tentativo degli ospiti al 42’ con la botta da fuori area di De Gennaro, che lambisce solo il montante alla sinistra di Zazzaro.

Con il minimo scarto Centioni & Co si aggiudicano anche questi tre punti: da martedì si torna in campo per preparare il big match contro l’SFF Atletico.

 

Ufficio Stampa Cre.Cas.

Lascia un commento