Prima Categoria, Girone E – Licenza, patron Ciavarella sbotta: “Piccolo, arbitro incapace. L’Atletico Kick Off ha fatto girar palla gli ultimi 10’…”

L’indomani del match d’alta classifica del raggruppamento E di Prima Categoria tra Atletico Kick Off e Licenza, la redazione di Lazioingol.it – spinta dalle numerose segnalazioni ricevute circa un operato tutt’altro che consono del direttore di gara – ha contattato il numero 1 della società biancoverde Antonio Ciavarella.

Questo il suo pensiero circa gli accadimenti di ieri, senza troppi giri di parole:

“Volevo far presenti i torti che subiscono le piccole società, come noi dell’ASD Licenza Calcio non appena si tenta di fare qualcosa d’importante. Ieri purtroppo è accaduto di nuovo. Una partita tranquilla, ben giocata da entrambe le squadre, ma con un arbitro prevenuto nei nostri confronti, tanto da arrivare ad espellere ben tre giocatori con il rosso diretto. Il comportamento del signor Piccolo – questo il cognome, piccolo anche di fatto – ha portato ad un esito anticipato del match, poiché i giocatori della squadra locale, visto tale atteggiamento, si sono limitati negli ultimi dieci minuti di gioco a far girare la palla tra di loro. Praticamente non si è più giocato e il suddetto arbitro si è visto anche costretto a terminare la gara senza minuti di recupero, addirittura in anticipo. Premetto che il signor Piccolo l’anno scorso ha diretto un’altra gara – tra Licenza e Vicovaro – assumendo lo stesso atteggiamento di ieri, con un rigore inesistente e due rossi diretti comminati alla mia squadra. Il Comitato Regionale fa riunioni con tutte le società di calcio per la violenza durante le partite. Dovrebbero anche convocare questi arbitri, che la domenica istigano la gente alla violenza. Vogliamo esser più tutelati, perché le società fanno sacrifici per portare avanti una squadra e mettono anima e cuore per andare avanti”.

Lascia un commento