ESCLUSIVA Serie D, Girone H – Anzio, parte bene l’avventura del ds Iannotti: “Ritocchi? Se D’Agostino avrà bisogno, interverremo”

Da febbraio a maggio a Trieste. Lo spettro del fallimento, l’ultimo posto in classifica trasformato in una salvezza colta al play out, davanti ad 8000 spettatori. Tony Iannotti è uomo di calcio, lo è sempre stato. In estate aveva sposato la causa Città di Castello, salvo poi accorgersi che le condizioni per lavorare al meglio non sussistevano. Arrivederci e grazie. Ora il direttor Iannotti ha trovato casa ad Anzio. La redazione di Lazioingol.it ha registrato in esclusiva le prime parole del diretto interessato, nominato da qualche giorno diesse. L’esordio è andato per il verso giusto, con la squadra di D’Agostino che ha regolato in casa il Francavilla.

 

Com’è nata la trattativa con la dirigenza dell’Anzio? “Era nata già ad inizio estate – a dir la verità – poi si era raffredata per motivi più che altro logistici. Con la dirigenza abbiamo riallacciato i contatti qualche settimana fa e abbiamo deciso di collaborare. Dietro la mia figura ci sarà però anche una rete televisiva che in settimana inizierà con delle riprese per la città e negli stadi. Saranno interessate tutte le categorie dell’Anzio, fino alla Scuola Calcio”.
 
Questa squadra ha già le carte in regola per disputare un campionato tranquillo o già stai scandagliando il mercato per eventuali ritocchi? “È troppo presto per dirlo. Sicuramente se il mister necessiterà di qualche giocatore faremo il possibile per per accontentarlo. Amo lavorare in simbiosi con lo staff tecnico, quindi se ci sarà qualche ritocco da fare, qualcosa faremo”.

 

Lascia un commento