Seconda Categoria, Girone A – L’Ortana passeggia a Tarquinia, i padroni di casa si scagliano contro l’arbitraggio

Tarquinia (VT) – I presupposti per una partita corretta e combattuta ad onor di gloria c’erano tutti, parole distensive, saluti ed accoglienza massima nel prematch verso gli ospiti della gloriosa Ortana; le due società avevano preparato l’evento dialogando sulla storia longeva di entrambi i club e sul blasone accumulato negli anni passati ma a nulla sono valsi.

Rimane difficile scrivere e commentare un match completamente falsato tecnicamente e tatticamente, rimane difficile parlare di calcio in queste situazioni perchè restano e rimangono impresse nelle menti e negli occhi dei presenti. Il direttore di gara designato per questo match fra ex colossi del calcio laziale è stato purtroppo l’unico protagonista in negativo fornendo una direzione di gara ai limiti della decenza; se chi non ha partecipato fisicamente alla partita leggesse il tabellino finale dedurrebbe che sia successa una “santa barbara” visto che il Tarquinia ha avuto ben cinque espulsi dal campo per falli normalissimi, per blasfemia e per normalissimi dialoghi che in campo i calciatori tengono con la direzione di gara, il tutto senza mai offendere. Nessun tesserato del Tarquinia Calcio ha litigato con gli avversari, non ci sono state risse o quant’altro si potrebbe immaginare.

La partita non rimane commentabile in nulla, solo nel fatto che in 9 contro undici il Tarquinia era anche riuscito a pareggiare il match con una punizione magistrale di Seripa, poi Di Lelio si è abbattuto come un uragano sul Tarquinia. L’Ortana padrona del campo per superiorità effettiva chiude poi i giochi, ammettendo durante la gara che la partita era ormai totalmente falsata.

Dispiaciuto a fine gara il presidente dell’Ortana stesso, i dirigenti biancorossi e i calciatori al completo hanno lasciato l’impianto increduli salutando tranquillamente tutti. Tarquinia Calcio prende tutte le distanze da certi arbitraggi che minano la sicurezza di tutti i presenti e che toglie il giusto sapore al calcio nella sua essenza.

Con l’occasione si porgono i saluti con rammarico a tutti i tesserati dell’ASD Ortana Calcio 1919, Tarquinia Calcio è dispiaciuta per non aver potuto disputare un match pieno di motivi bellissimi, la realtà è questa e va saputa accettare. Tarquinia Calcio finora non ha MAI criticato l’operato dei direttori di gara sulla pagina ufficiale, ha sempre accettato ogni decisione tutelando sempre i fischietti ed accogliendoli con la solita gentilezza che ci ha sempre contraddistinto nella nostra storia lunga, oggi è stato fatto lo stesso col signor Di Lelio ma è anche sacrosanto scrivere che tutta la società si sente OFFESA E DANNEGGIATA da una simile direzione di gara, le espulsioni e le ammonizioni verso tesserati che non si sono mai macchiati di atteggiamenti violenti che la nostra società stessa è la prima a combattere.

Col sorriso abbiamo l’obbligo di accettare anche questa e incassiamo il colpo, andiamo avanti per passione e amore verso questi colori che per noi rappresentano un’amore che non vedrà mai il tramonto. Rivolgiamo un saluto i nostri avversari dell’Ortana che purtroppo oggi non abbiamo potuto affrontarli ad armi pari, nella speranza che ad Orte nella partita di ritorno al Filesi riusciremo a divertirci come il Calcio pretende nella sua essenza.
Questa è la cronaca di quello che abbiamo visto, null’altro di più e nulla di meno.

Area Comunicazione – Tarquinia Calcio

Lascia un commento