Prima Categoria, Girone F – Festa Atl. Zagarolo, il derby col Praeneste è tuo!

PRAENESTE: Graziani, N.Niola(35’ st Sabelli), Mattogno, Tartaglia, Vitrano, Baroni, G.Niola(19’ st Marini), Capristo, Antonelli(10’ pt Macaluso), Valente, Traversi

A Disp: Ancillao, Laurelli, Pinci, Puliti

All. Sig. Paolo Lunardini

ZAGAROLO: Pomponi, E.Luzzi, Cesaretti(20’ pt N.Nati), D’Amico(24’ st D’Ambrosi), Colaci, G.Luzzi, Gerosi, Sabelli, Vinci, Pentrella(38’ st Santandrea), Diotallevi

A Disp: De Santis, D,Cascioli, Gandolfo, Morini

All. Sig. Francesco Facchi

Reti: 5’ ptTraversi (P), 46’ pt Gerosi (Z), 4’ st Macaluso (P), 10’ st N.Nati (Z), 30’ st Colaci (Z)

Ammonizioni: Tartaglia, N.Nati, D’Amico, Baroni, Mattogno

Arbitro: Ugo Bertoldi di Roma2

Sempre sconfitto al Sant’Andrea, il Praeneste si ritrova nel derby lo Zagarolo per cercare di rompere l’incubo. E l’avvio promette bene con un G.Niola in giornata di grazia, pericoloso già al secondo minuto ed efficace al quinto quando allarga sul versante opposto dove Traversi raccoglie, si sposta la palla sul destro e infila la porta di Pomponi sul secondo palo con un tiro a giro. Emozioni immediate, che continuano in negativo con Antonelli che alza bandiera bianca e costringe al primo cambio Lunardini. Il match si instrada sui binari dell’equilibrio e di un ritmo spezzettato, nel quale tuttavia lo Zagarolo prende possesso della palla con combinazioni puntuali che fanno suonare un campanello d’allarme. Baroni sfiora il raddoppio di testa ma la palla è preda della respinta centrale di Pomponi, poi è Graziani a fare la voce grossa con una parata di piede su Gerosi e successivamente salvando sul primo palo un tiro ravvicinato di N.Nati. Al primo minuto di recupero la porta del Praeneste viene violata, azione insistita in cui la palla non riesce ad essere spazzata, allora ci pensa Gerosi che dribbla secco due uomini e scaglia un tiro potente dal limite che si insacca.

Secondo tempo dello stesso stampo, Praeneste in avanti con Macaluso che viene anticipato all’ultimo ma su azione dalla destra è proprio la punta a svettare di testa nel centro e rendere vano l’intervento in tuffo di Pomponi. Il Praeneste è di nuovo in vantaggio pur senza brillare, e gli ospiti reagiscono con caparbietà cogliendo subito una traversa con D’Amico lesto a ricevere un corner corto. Avvisaglie che si materializzano prima dell’ora di gioco, combinazione veloce sulla destra e assist comodo comodo per N.Nati che ha tempo di stoppare e correggere a rete il più facile dei 2-2. Match di nervi e nuova occasione per i locali che vanno vicini alla segnatura con un tiro a giro di G.Niola su cui si distende Pomponi, ma alla distanza escono meglio gli amaranto, sciuponi con N.Nati in contropiede ma sempre nel vivo del gioco. Lo sforzo è premiato alla mezzora con un rimbalzo che disorienta Mattogno che deve concedere una punizione centrale. Chance troppo ghiotta per Colaci che di destro fa breccia nella barriera e complice una deviazione completa il sorpasso. Entusiasmo a mille per Zagarolo che mentalmente resta più concentrato e nonostante un forcing tardivo dei prenestini vede materializzarsi la vittoria. Qualche tiro da fuori contro il muro amaranto non basta, la squadra arancio verde ormai stanca si arrende e lascia una meritata festa per gli ospiti che volano in classifica.

Area Comunicazione Praeneste

Lascia un commento