ESCLUSIVA Promozione, Girone B – Guidonia-Pacetti: è finita. L’attaccante: “Non è stata una mia scelta, nel calcio manca la riconoscenza”

In gergo si suol dire, ha svuotato gli armadietti. Marco Pacetti ha lasciato il Guidonia. O meglio, la società tiburtina ha lasciato andare l’ex centravanti di La Rustica e Cavese. La decisione ha dell’ufficiale, lo svela il diretto interessato – in esclusiva – ai microfoni di Lazioingol.it: “Tutto vero, è ufficiale. Non si è trattato di una mia scelta, bensì è stata una decisione della società, del Presidente. Sinceramente non so il perché, visto che lo scorso anno ho fatto molto bene, una volta arrivato”. Ebbene sì, perché raggiunta la salvezza nela passata stagione anche grazie ai gol dell’esperta punta capitolina, il Guidonia ha deciso di prolungare il sodalizio. Eppure, nel corso di questa stagione, il feeling non è stato confermato: “De vo dire che quest’anno non ho cominciato tanto bene, un po’ a causa di motivi fisici, un po’ perché anche la sorte ha girato le spalle. Però ero tranquillo, perche avevo la fiducia del mister e dei miei compagni. Purtroppo nel calcio nn c’è riconoscenza”.

Le prime giornate da titolare nello scacchiere tattico di Franceschini, poi diverse panchine, stritolato da quel 4-5-1 accorto. Una fase offensiva non scintillante a fare da contraltare ad una difesa arcigna ed un ottimo possesso palla nel mezzo. Roba vecchia, c’è da guardare al futuro. Piove già qualche offerta per pacetti. È lui stesso a confermarcelo: “Innanzitutto faccio un grande in bocca al lupo alla squadra ed al mister. Per ora mi alleno al La Rustica, club in cui militavo 2 anni fa e dove holasciato ottimi ricordi. La possibiltà di legarmi nuovamente a loro c’è, ma ho anche ricevuto richieste dall’Ottavia e dall’Alberone. Vedremo più avanti quale sarà la scelta più adatta per me. Tanto per ora sono ancora vincolato con il Guidonia. Purtroppo”.

Lascia un commento