Serie D, Girone G – Rieti, a Sansepolcro con alcune defezioni. Nella mente ancora il ricordo dell’impresa…

L’impresa di domenica è ancora negli occhi di tutti, ma per il Rieti il tempo delle celebrazioni è “finito” visto che domenica si apre un nuovo capitolo del campionato.

DIFESA INCEROTTATA — La sfida al Sansepolcro è da bollino rosso. Campo difficile, squadra che si è rinforzata ulteriormente con gli arrivi di Simone David, Tiberio Velocci e Francesco Cangi e tante assenze. Si perchè questa non è stata una settimana esattamente facile per l’Fc Rieti alle prese con infortuni e malesseri stagionali.Il reparto più colpito è la difesa. Cosentini è sulla via del recupero anche se è difficile che possa partire tra gli undici titolari, Lazazzera invece dopo la botta rimediata a Sassari con la Torres non è ancora al top, e probabilmente darà di nuovo forfait. A questo bisogna aggiungere la squalifica di Dalmazzi che costringerà Paris a scelte obbligate dietro.

SCELTE OBBLIGATE — Anche Bassini non è al top visto l’attacco influenzale che lo ha colpito in settimana. Insomma una mezza ecatombe per una squadra che ha comunque dimostrato di essere lunga ed in grado di sopperire alle assenze. Settimana complicata anche per il tecnico Paris, influenzato, e Tirelli, stessa sorte. Si riparte da Scotto che ha fatto vedere di essere vicinissimo alla forma migliore, e da un collettivo importante galvanizzato dal successo in 9 contro 11 con l’Arzachena. L’obiettivo naturalmente è la vittoria per continuare ad inseguire il sogno promozione e mantenere un primato che dura ormai da due giornate consecutive. Non sarà facile, ma in questo campionato si sa, nessuno ti regala niente.

Manuel Scappa – Amarantoceleste.it

Lascia un commento