Promozione – Fiumicino, reclamo respinto. Pesante stop per Secci del Grifone GV

FIUMICINO – MONTESPACCATO (Gara del 25/09/2016)

Il Giudice Sportivo

– Sciogliendo la riserva di cui al C.U. n. 66 del 28.09.2016 – Esaminato il reclamo fatto pervenire a seguito di tempestivo preannuncio dalla società FIUMICINO 1926 e con il quale di deduce che la gara di cui in epigrafe non avrebbe avuto regolare svolgimento a causa del comportamento intimidatorio nei confronti del Iº assistente di gara tenuto dai componenti la panchina del MONTESPACCATO. – Pertanto, chiede l’applicazione dell’art. 17 comma 1 del CGS la vittoria a tavolino. – Il reclamo è infondato. – Esaminati gli atti ufficiali, non risultano atti di violenza ne fisiche ne verbali da parte si tesserati della società MONTESPACCATO. – Viceversa, si rileva che al 44′ del primo tempo è stato allontanato il dirigente VAGNI Bartolomeo (FIUMICINO) per aver contestato l’operato dell’arbitro. – Inoltre, a partire dal 44′ del primo tempo, in seguito ad una decisione arbitrale, i sostenitori del FIUMICINO 1926 rivolgevano al direttore di gara espressioni offensive e minacciose reiterate anche nel corso del secondo tempo nei confronti degli assistenti arbitrali.

PQM

DELIBERA

a) Di respingere il reclamo proposto dalla società FIUMICINO 1926

b) Di convalidare il risultato della gara conclusosi con il seguente punteggio FIUMICINO 1926 – MONTESPACCATO 0 – 1

c) Di infliggere alla società FIUMICINO 1926 l’ammenda di euro 150.00 Di incamerare la tassa reclamo.

Le decisoni più importanti a carico di giocatori e allenatori (Gare del 23/10/2016)

Giuseppe Secci del Grifone Gialloverde rimedia 4 turni, “Espulso per doppia ammonizione, alla notifica del provvedimento disciplinare, spingeva con una mano sul petto l’arbitro facendolo indietreggiare senza procurare conseguenze fisiche”. Squalifica per due gare per Minnotti e Montepanone (Aranova), Romano (Ladispoli), Roma (Borgo Podgora), Paraschiv (Città di Cerveteri), Pica (Vivace Grottaferrata). Riguardo i tecnici 2 giornate a Maurizio Pinti (Borgo Podgora) “Per aver rivolto ad un assistente arbitrale espressione offensiva” e Alessandro Damiani (Pro Roma) “Per comportamento gravemente minaccioso nei confronti dei calciatori della squadra avversaria. Veniva allontanato dai propri calciatori”.

Lascia un commento