Prima Categoria, Girone E – Panico a Cerreto, il Giudice Sportivo va giù pesante: gara persa alla Roma VIII e Cerroni squalificato fino al 2021!

CAMPIONATO Eccellenza
CALCIO SAN CESAREO – APRILIA S.S.D.S.R.L.
Il Giudice Sportivo
– Esaminati gli atti ufficiali relativi alla gara di cui in epigrafe

RILEVA

– La gara, programmata sul “CAMPO PERA ROBERTO “A” via del Campo Sportivo 2 in erba naturale alle ore 11.00 in San Cesareo, vedi C.U. n.83 dell’11.10.2016, non è stata disputata in quanto l’arbitro designato ha valutato l’inidoneità del terreno di gioco. Infatti dal primo sopralluogo ha rilevato che non erano tracciate le
linee perimetrali e le bandierine d’angolo. Inoltre, le reti delle porte non erano fissate in maniera regolamentare ed il manto erboso si presentava visibilmente trascurato con l’erba incolta e manto
sconnesso.
– La società ospitante SAN CESAREO, proponeva di disputare la gara sul campo “Pera B” in sintetico considerato dall’arbitro agibile
– La richiesta non veniva accettata dalla società APRILIA adducendo quale motivazione che, essendo la gara programmata su di un campo in erba, non erano attrezzati per disputarla su di un campo sintetico.
– La società SAN CESAREO tentava alle ore 10.40, di ripristinare il terreno di gioco per metterlo a disposizione in condizioni regolamentari.
– L’arbitro, dopo avere identificato i calciatori di entrambe le squadre, alle ore 11.25 effettuava un ulteriore sopralluogo e constatava che, dopo la dovuta misurazione, la tracciatura del campo non aveva i requisiti previsti dal regolamento.
– Decideva, dandone comunicazione ai capitani delle squadre, che non c’erano in quel momento le condizioni per dare inizio alla gara.
– Dopo un’ulteriore verifica, alle 11.55, non essendo migliorate le condizioni del terreno di gioco, l’arbitro decideva di non dare inizio alla gara.
– Considerato quanto sopra dettagliatamente riportato, la mancata disputa della gara va addebita alla società SAN CESAREO
– In virtù all’art. 17 comma 1 del CGS e l’art. 60 delle NOIF
DELIBERA
a) Di infliggere alla società SAN CESAREO la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0 – 3, nonché l’ammenda di euro 500,00.

CAMPIONATO Promozione
FIUMICINO 1926 – MONTESPACCATO S.R.L.
Il Giudice Sportivo
– Sciogliendo la riserva di cui al C.U. n. 66 del 28.09.2016
– Esaminato il reclamo fatto pervenire a seguito di tempestivo preannuncio dalla società FIUMICINO 1926 e
con il quale di deduce che la gara di cui in epigrafe non avrebbe avuto regolare svolgimento a causa del
comportamento intimidatorio nei confronti del Iº assistente di gara tenuto dai componenti la panchina del
MONTESPACCATO.
– Pertanto, chiede l’applicazione dell’art. 17 comma 1 del CGS la vittoria a tavolino.
– Il reclamo è infondato.
– Esaminati gli atti ufficiali, non risultano atti di violenza ne fisiche ne verbali da parte si tesserati della società
MONTESPACCATO.
– Viceversa, si rileva che al 44′ del primo tempo è stato allontanato il dirigente VAGNI Bartolomeo
(FIUMICINO) per aver contestato l’operato dell’arbitro.
– Inoltre,a partire dal 44′ del primo tempo, in seguito ad una decisione arbitrale,i sostenitori del FIUMICINO
1926 rivolgevano al direttore di gara espressioni offensive e minacciose reiterate anche nel corso del
secondo tempo nei confronti degli assistenti arbitrali.
PQM DELIBERA
a) Di respingere il reclamo proposto dalla società FIUMICINO 1926
b) Di convalidare il risultato della gara conclusosi con il seguente punteggio FIUMICINO 1926 –
MONTESPACCATO 0 – 1
c) Di infliggere alla società FIUMICINO 1926 l’ammenda di euro 150.00 Di incamerare la tassa reclamo.

CAMPIONATO Prima categoria
ATLETICO CERRETO – ROMA VIII A R.L.
Il Giudice Sportivo
– Esaminati gli atti ufficiali della gara di cui in epigrafe
RILEVA
– Nel corso della gara, l’arbitro assumeva nei confronti di tesserati i seguenti provvedimenti disciplinari Soc. ATLETICO CERRETO
– Al 12′ del secondo tempo veniva allontanato il dirigente il Sig. LEONI Osvaldo per proteste nei confronti dell’arbitro
– Al 29′ del secondo tempo veniva allontanato l’allenatore Sig. TAVANI Fabio per proteste nei confronti dell’arbitro
– Al 35′ del primo tempo veniva espulso il calciatore PARMIGIANI Luca per avere rivolto ad un avversario espressione offensiva.
– All’11 del secondo tempo veniva espulso il Sig. MAGRINI Mario per atto di violenza nei confronti di un avversario a gioco in svolgimento Soc. ROMA VIII
– Al 35′ del primo tempo veniva espulso il Sig. ROMOZZI Tiziano per aver rivolto ad un avversario espressioni offensive.
– Al 23′ del secondo tempo Ruga Luigi per comportamento gravemente sleale.
– Al 42′ del secondo tempo veniva espulso il calciatore CERRONI Marco per aver sputato contro un avversario attingendolo al volto.
Nell’abbandonare il terreno di gioco colpiva ripetutamente con calci e pugni tesserati della squadra avversaria. Tali atteggiamenti creavano una zuffa alla quale partecipavano il Sig. MONACO Dario e FREZZA Simone che colpivano avversari con calci e pugni.
– L’arbitro considerava espulsi i succitati calciatori e per l’effetto di tali provvedimenti la società ROMA VIII restava in campo con solo sei calciatori partecipanti al gioco. Pertanto decideva di sospendere la gara al 44′ del secondo tempo sul seguente risultato ATLETICO CERRETO – ROMA VIII 0 – 0.
– Immediatamente dopo, sostenitori della società ROMA VIII invadevano il terreno di gioco ed aggredivano alcuni tesserati della società ATLETICO CERRETO.
– L’arbitro correva verso il proprio spogliatoio, veniva raggiunto dal calciatore CERRONI Marco precedentemente espulso che lo colpiva dapprima con uno schiaffo e successivamente con un pugno sulla
mandibola procurandogli stordimento e forte dolore.
Successivamente, tentava ancora di aggredirlo; il direttore di gara riusciva a sfuggire all’aggressore riparandosi nel proprio spogliatoio.
– Alcuni sostenitori della società ROMA VIII colpivano con calci e pugni la porta dello spogliatoio arbitrale.
– L’intervento della Forza Pubblica poneva fine alle aggressioni.
– Persistendo forte dolore, l’arbitro si portava presso il Pronto soccorso dell’ospedale di Albano Laziale dove gli riscontravano trauma mandibolare sx guaribile in 7 gg. s.c.
– Considerato che l’anticipata conclusione della gara è attribuita alla società ROMA VIII – In virtù all’art. 17 comma 1
a) Di infliggere alla società ROMA VIII la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0 – 3 nonché l’ammenda di euro 400.00
b) Di inibire il Sig. LEONI Osvaldo (ATLETICO CERRETO) fino al 4.11.2016
c) Di squalificare il Sig. TAVANI Fabio (ATLETICO CERRETO) allenatore per 1 gara effettiva
d) Di squalificare fino al 26.10.2021 il Sig. CERRONI Marco (ROMA VIII) con preclusione alla permanenza in qualsiasi rango o categoria della FIGC (art. 19 comma 3 del CGS).
Sanzione da considerare ai fini dell’applicazione della misura amministrativa disposta dalla FIGC con il CU n.104 del 17.12.2014
e) Di squalificare i calciatori MONACO Dario e FREZZA Simone (ROMA VIII) per tre gare effettive
f) Di squalificare per una gara effettiva i calciatori PARMEGIANI Luca e MAGRINI Mario (ATLETICO CERRETO) RAMOZZI Tiziano e RUGA Luigi (ROMA VIII)

PIGLIO AFFILE – COLOSSEO
Si dà atto che la gara in epigrafe è stata sospesa al 25º minuto del I tempo per infortunio dell’arbitro
designato. Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti disciplinari assunti a carico di
tesserati per quanto in atti. Gli atti relativi vengono, pertanto, trasmessi al Comitato Regionale per i
conseguenti adempimenti di competenza

CAMPIONATO Seconda categoria
CITTA DI APRILIA – REAL CRETAROSSA
In base alle risultanze di accertamenti all’uopo eseguiti, si precisa che la gara in epigrafe non è stata
disputata a causa di un disguido organizzativo.
Considerato quanto sopra
PQM DELIBERA
– di ordinare la ripetizione della gara – di dare mandato al Comitato Regionale Lazio per quanto di
competenza.

CAMPIONATO JUNIORES SPERIMENT. PRIMAVERA
TRIGORIA – LE MOLE CALCIO
Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Società A.S.D.TRIGORIA si soprassiede ad ogni
decisione in merito. Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti disciplinari assunti a carico
di tesserati per quanto in atti.

CAMPIONATO ALLIEVI REGIONALI ECCELLENZA
ALBALONGA – SERMONETA MONTI LEPINI FC
Esaminato il reclamo fatto pervenire nei termini previsti dalla Società SERMONETA MONTI LEPINI, con il
quale si deduce l’irregolare partecipazione alla gara in epigrafe del calciatore FEI Simone (ALBALONGA) in
quanto squalificato per una gara effettiva come risulta dal C.U. nº 237 SGS del 12/5/2016 del Comitato
regionale Lazio SGS all’epoca dei fatti tesserato per la Società CITTA DI CIAMPINO, invocandosi, per
l’effetto dell’art. 22 comma 6 del CGS la vittoria a tavolino.
Il reclamo è infondato.
Infatti, il citato calciatore FEI Simone (ALBALONGA) nato il 30/07/2000 risulta in posizione regolare e,
quindi, aveva pieno titolo a prendere parte alla gara in epigrafe poichè l’attuale Società di appartenenza
ALBALONGA, milita nel campionato Nazionale Dilettanti che ha avuto inizio il 4/9/2016.
Pertanto osservato che in ossequi al comma 6 dell’art. 22 del CGS il calciatore in questione ha scontato il
residuo di squalifica non partecipando alla gara del 4/9/2016 del Campionato di Serie D, prima giornata della
prima squadra della nuova società di appartenenza.
PQM DELIBERA
– di respingere il reclamo proposto dalla Società SERMONETA MONTI LEPINI
– di convalidare il risultato della gara con il seguente punteggio ALBALONGA – SERMONETA MONTI LEPINI
2 – 1 La tassa reclamo va incamerata.
G

CAMPIONATO C5 MASC SERIE “C2”
SAN GIUSTINO – ROMA FUTSAL 5
Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Società A.S.D.ROMA FUTSAL 5 si soprassiede ad ogni
decisione in merito. Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti disciplinari assunti a carico di
tesserati per quanto in atti.

CP LATINA

TORNEO GIOVANISSIMI FASCIA “B”
PENITRO – UNICUSANO FONDI CALCIO

Dall’esame degli atti ufficiali si rileva che nel corso della gara in epigrafe la Società PENITRO ha contravvenuto alla normativa prevista sui limiti di età per i calciatori partecipanti alla categoria Giovanissimi Fascia B, come pubblicato sul C.U. n. 1 del SGS stagione sportiva 2016/2017;
dall’esame della distinta di gara risulta che la Società PENITRO ha iscritto nella stessa i calciatori PETRUCCI Gabriele nato il 07 dicembre 2004, DE MEO Cristian nato il 15 dicembre 2004, CRISPINO Mattia nato il 22 dicembre 2004;
i calciatori sopra citati, non avendo ancora compiuto, alla data di disputa della gara, il dodicesimo anno di età non avevano pertanto titolo a prendere parte alla gara stessa;
Tanto premesso;
SI DECIDE
di comminare alla Società PENITRO la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3 a favore della Società UNICUSANO FONDI;
di comminare alla Società PENITRO, a titolo di responsabilità oggettiva, l’ammenda di euro 25,00 per aver schierato in campo calciatori in età non consentita per la categoria;
di inibire fino al 17 novembre 2016 il dirigente accompagnatore ufficiale RUSSO Giovanni

PIAVE – CENTRO SPORTIVO PRIMAVERA
Preso atto che la gara in epigrafe non è stata disputata per assenza della Società CENTRO SPORTIVO PRIMAVERA;
Rilevato che la stessa non ha fatto pervenire alcuna giustificazione in merito, pertanto, deve ritenersi rinunciataria a tutti gli effetti;
Visto l’art. 53 comma 2 delle NOIF;
SI DECIDE
di infliggere alla Società CENTRO SPORTIVO PRIMAVERA la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3 a favore della Società PIAVE, nonchè la penalizzazione di un punto in classifica;
di comminare alla stessa Società l’ammenda di euro 25,00 (1^ rinuncia)

CP RIETI

CAMPIONATO JUNIORES

ALBA SANT ELIA – BRICTENSE
L ‘ASD ALBA SANT ELIA,dopo aver preannunciato reclamo, ha proposto rituale ricorso in ordine alla regolarita’ di svolgimento della gara in oggetto,per avere la soc. Brictense, utilizzato nel corso dell’incontro,cinque calciatori nati nel 1997, contravvenendo alle norme impartite con il C.U. N.1 del 05-07-2016 che stabilisce la partecipazione di quattro calciatori fuori quota nati nel 1997. Per tale motivo chiede la ricorrente applicazione in proprio favore dell’art 17 comma 5 del C.G.S.
Visti gli atti ufficiali;
rilevato che in effetti all’incontro di cui trattasi, nelle file della soc. Brictense hanno partecipato i calciatori Molinari Davide 1-8-97 Ugolini Jacopo 20-12-97,Tenaglia Antonio 8-10-97, Berti Nicola 02-01-97,Gobbi Gianluca 16-07-97 e che pertanto sono ammissibili le dimostranze avanzate dalla ASD SANT’ ELIA in quanto la squadra soc. Brictense ha utilizzato cinque calciatori nati nel 1997,anziche’ i quattro regolamentari. Visto l’art 17 comma 5 del C.G.S.
SI DECIDE
– di accogliere il reclamo presentato dalla ASD SANT ELIA e di infliggere, quindi, alla soc. BRICTENSE la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio 0-3
– la tassa reclamo si restituisce

CP ROMA

JUNIORES PROVINCIALE ROMA
G. CASTELLO – INDOMITA POMEZIA A.S.D.
Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Societa’ F.C.
INDOMITA POMEZIA A.S.D. si soprassiede ad ogni decisione in merito.
Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti disciplinari assunti a carico di tesserati per
quanto in atti.

VIRTUS DIVINO AMORE – CITTA DI ACILIA
Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Societa’ A.S.D.VIRTUS DIVINO AMORE si soprassiede
ad ogni decisione in merito.
Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti disciplinari assunti a carico di tesserati per
quanto in atti.

ALLIEVI PROV.ROMA FASCIA “B”
LUPA ROMA F.C. S.R.L. – TIRRENO
La società LUPA ROMA F.C. S.R.L. con nota del 21.10.2016 ha comunicato il proprio ritiro dal campionato
di competenza.
Visto l’art. 53 comma 3 e 8 delle N.O.I.F.
SI DECIDE
a) di considerare la Società LUPA ROMA F.C. S.R.L. esclusa dal campionato di appartenenza annullando
tutte le gare in precedenza disputate, e ritenendole nulle ai fini della formazione della classifica, che verrà
stilata senza tener conto dei risultati delle gare della predetta Società;
b) le squadre che avrebbero dovuto incontrare la summenzionata società osserveranno un turno di riposo;
c) di comminare alla stessa Società LUPA ROMA F.C. S.R.L.
l’ammenda prevista per il ritiro del campionato, fissata in € 250,00.

GIOVANISSIMI PROVINCIALI ROMA
ATLETICO TORRENOVA 1986 – VIVACE GROTTAFERRATA
Visti gli atti ufficiali, rilevato che la gara in epigrafe non è stata disputata per mancata presentazione della
Società VIVACE GROTTAFERRATA
– osservato che la Società predetta non ha preannunciato nè fatto pervenire giustificazioni in merito, per cui
si è da considerarsi rinunciataria a tutti gli effetti;
Visto l’art. 53 delle NOIF
SI DECIDE
a) di infliggere alla Società VIVACE GROTTAFERRATA la punizione sportiva della perdita della gara con il
punteggio di 0-3 nonchè la penalizzazione di un punto in classifica;
b) di comminare alla stessa l’ammenda di Euro 25,00 (1 rinuncia)

GIOVANISSIMI PRV ROMA FASCIA B
LUPA ROMA F.C. S.R.L. – LODIGIANI CALCIO q.B
La società LUPA ROMA F.C. S.R.L. con nota del 21.10.2016 ha comunicato il proprio ritiro dal campionato
di competenza.
Visto l’art. 53 comma 3 e 8 delle N.O.I.F.
SI DECIDE
a) di considerare la Società LUPA ROMA F.C. S.R.L. esclusa dal campionato di appartenenza annullando
tutte le gare in precedenza disputate, e ritenendole nulle ai fini della formazione della classifica, che verrà
stilata senza tener conto dei risultati delle gare delle predette Società;
b) le squadre che avrebbero dovuto incontrare la summenzionata società osserveranno un turno di riposo;
c) di comminare alla stessa società LUPA ROMA F.C. S.R.L.
l’ammenda prevista per il ritiro dal campionato, fissata in € 250,00.

CALCIO A 5 SERIE D ROMA
DIVINO AMORE – FORUM SPORT CENTER SRL
Si prende atto che la gara in epigrafe non è stata disputata per un disguido organizzativo.
Premesso quanto sopra, si ordina la ripetizione dell’incontro e si da mandato alla Delegazione Provinciale di
Roma per la dovuta incombenza di competenza.

CP VITERBO

Campionato Juniores – Under 18
RONCIGLIONE UNITED – VALENTANO

Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Società S.S.D. VALENTANO si soprassiede ad ogni decisione in merito. Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti disciplinari assunti a carico di tesserati per quanto in atti.

POL.VIGOR ACQUAPENDENTE – NUOVA BAGNAIA
Il Giudice Sportivo,
– visto il reclamo presentato, nei modi e termini stabiliti, dalla Nuova Bagnaia con il quale si deduce la irregolare partecipazione alla gara in epigrafe dei calciatori Bigerna Giuseppe , Nardini Michael, Serafinelli Luca, Bacchi Federico, Ceccolungo Cristian in quanto tutti nati negli anni 1996-1997 e quindi identificati come “fuori quota”;
– considerato che il Comunicato Ufficiale n.1 dell’11/07//2016 ha stabilito che è consentito l’impiego di massimo quattro calciatori “Fuori quota” nati dal 1° gennaio 1996 in poi;
– visto che i calciatori sopra menzionati erano presenti nelle liste di gara e sono scesi in campo disputando una parte dell’incontro.
Ritenuto fondato il reclamo di cui sopra alla luce del combinato disposto degli Artt. 17 Com.5º lett. a), 22 Com. 2º e 45 Com.2º del C.G.S.;
DECIDE
– di accogliere il reclamo proposto dalla Nuova Bagnaia
– di infliggere alla società Pol. Vigor Acquapendente la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3;
– di comminare alla società Pol. Vigor Acquapendente l’ammenda di € 50,00;
– di inibire fino all’11/11/2016 il dirigente accompagnatore della società Pol. Vigor Acquapendente Bacchi Franco;
– Si dispone la restituzione della tassa di reclamo corrisposta dalla Nuova Bagnaia.

Lascia un commento