Promozione, Girone A ULTIME DAI CAMPI – Capranica, Vittorini: “Partiti per vincere? No, ma ora siamo in ballo e balliamo”

Alla fine è arrivato il primo stop per il Capranica. Gara tosta ad Aranova, contro una formazione scorbutica, coriacea, che ha come terminale offensivo il cecchino Montepaone. Contro la Pescatori Ostia, domani al ‘Morera’ c’è subito l’occasione per riprendere a correre. Per l’occasione, la redazione di Lazioingol.it ha contattato l’attaccante amaranto Manuel Vittorini. La sua analisi – in esclusiva al nostro portale – sul momento dei viterbesi è lucida. Guai a perdere altro terreno dal Play Eur e da Montespaccato e Pol. Monti Cimini, prime inseguitrici.

 

PRIMO STOP – È arrivato contro una squadra molto attrezzata, anche se devo dire che è stato piuttosto immeritato, senza nulla togliere alla prova dell’Aranova. Come abbiamo poi visto, loro sono davvero un’ottima compagine, infatti sono andati a far risultato in un campo quasi proibitivo come quello del Montespaccato, in Coppa. Fare risultato in quell’ambiente è cosa rarissima, specie nell’ultimo biennio. Ci dispiace, perché sono un paio di settimane che non riusciamo a giocarci le gare come vorremmo, ossia con tutti gli elementi a disposizione. Gli infortuni fanno parte comunque del calcio, non è un alibi”.

VINCERE PER RIPARTIRE – “Domani c’è da far risultato. Poco ci interessa che la Pescatori Ostia sarà ferita, visto la beffa che hanno subito in extremis domenica scorsa contro la Play Eur. Speriamo di averne di più, confido nei miei compagni. Le premesse per raggiungere un buon risultato ci sono tutte”.

RIVALI –  “Oltre al Montespaccato mi sento di citare anche Play Eur e Pol. Monti Cimini. Della prima me ne hanno parlato molto bene. Sinceramente non ho mai visto giocarli, ma leggendo qualche nome – Barile su tutti – si può avere la dimensione della bontà d’organico. Stesso dicasi per il Monti Cimini. Conosco bene l’ex tecnico Del Canuto, tra l’altro non credo meritasse l’esonero, mi dispiace per come è andata a finire. Forse i gialloneri li vedo addirittura davanti al Play Eur. Dietro, invece c’è bagarre: Aranova, Ronciglione, che ha una buona rosa e conosco l’ambiente. Verrà fuori alla distanza”.

SORPRESA CAPRANICA – “Non siamo partiti con obiettivi di alta classifica o play off. Ci siamo trovati in ballo, dunque ora balliamo. La rosa c’è, peccato per gli infortuni che ci stanno un po’ appiedando. Riuscisse a rientrare questo allarme infortuni a breve giro di posta, potremmo dire la nostra, perché c’è un gran gruppo e le individualità non mancano. Manca chiaramente tanto, ma siamo fiduciosi di fare un buon campionato”.

 

 

 

Lascia un commento