Prima Categoria, Girone H – Colpaccio Atletico Cervaro sul campo del Colosseo

Dopo novantasette minuti intensi, corretti e sentiti, l’Atletico Cervaro espugna il difficile campo del Colosseo e mette in cascina tre punti importantissimi. Davanti al pubblico delle grandi occasioni i ragazzi di Massimo Scagliarini hanno interpretato la partita nella giusta maniera, dando vita ad una gara che ci ha regalato tante note positive.

Pronti-via e dopo nemmeno un minuto di gioco Manetta andava vicinissimo al gol. Un tiro ad incrociare usciva di un niente, lasciando impietrito il bravo Roccia che per sua fortuna vedeva il pallone spegnersi sul fondo dopo che lo stesso aveva sfiorato il palo alla sua sinistra. Il Colosseo faceva registrare la prima occasione degna di nota al minuto 12, ma la punizione di Panella non sortiva gli effetti sperati per i cassinati. Poco prima del 20′ bomber Manetta impegnava severamente Roccia che compiva un miracolo mandando in calcio d’angolo un pallone destinato in fondo al sacco. Tutto irregolare però, il nostro attaccante aveva tentato il gol con la mano. Ammonizione inevitabile.
Al 29′ rischiavamo grosso. Un retropassaggio verso Diafani diventava un’occasione servita su un piatto d’argento per il Colosseo, un rimbalzo maldestro metteva fuori causa il nostro numero 1, per nostra fortuna però gli attaccanti cassinati non sfruttavano al meglio la ghiotta occasione. Il primo tempo si chiudeva con una chance per parte; si rendevano pericolosi prima Cretella e poi Manetta, ma il risultato non si schiodava dallo 0a0.

La ripresa si apriva con un’occasione per Di Iorio, ma è al tredicesimo minuto che registriamo l’episodio che alla fine deciderà il match. Il solito Manetta si avventava su un pallone in piena aria di rigore e in un attimo piazzava il pallone nell’angolino alla sinistra dell’incolpevole Roccia. Poteva così partire la corsa del bomber sotto i suoi tanti tifosi giunti dalla vicina Cervaro. Tutta la sua gioia condivisa insieme a quel Popolo che non ha fatto mancare nemmeno per un minuto l’incitamento ai nostri ragazzi e gol dedicato alla sua creatura Giorgia che proprio domenica compiva 14 anni, auguri anche da parte di tutti noi!
A metà del secondo tempo, con un’assurda doppia espulsione (ne facevano le spese Diafani e Nardoianni) l’arbitro decideva di diventare il protagonista in negativo di una partita correttissima, sembrano infatti esagerate a tutti le due espulsioni e le ben sette ammonizioni, in una gara che è sembrata tutto tranne che scorretta. Da quel momento iniziava la girandola delle sostituzioni e la partita non registrava più nessuna azione degna di nota.
Al termine degli incomprensibili 7′ di recupero, l’insufficiente arbitro decretava la fine di un’intensissima partita.

Dopo le due vittorie sulle due trasferte finora disputate, adesso è tempo di iniziare a fare punti anche sul nostro campo, il nostro terreno di gioco che è stato il vero valore aggiunto degli ultimi anni e che ci vedrà impegnati domenica prossima in un altro difficilissimo incontro al cospetto del forte Ferentino, una società che negli ultimi anni ha scritto pagine importanti di calcio della nostra provincia e che è stata costruita per occupare le primissime posizioni della classifica. Un Ferentino che troverà di fronte però un motivatissimo Atletico Cervaro con tutte le intenzioni di regalare la prima vittoria casalinga dell’anno ai suoi tifosi e che ci metterà tutto il cuore e tutte le forze per far sì che ciò avvenga.

Area Comunicazione Atletico Cervaro

Lascia un commento