ESCLUSIVA Promozione, Girone C – Pazzo Atletico Torrenova, ds Michesi: “A volte paghiamo dazio, ma giochiamo sempre per la vittoria”

L’Atletico Torrenova di Andrea Scotini torna con un pugno di mosche dalla trasferta complicata di Genzano. Lo Sporting ribalta nel finale la gara. Recrimina il diesse Paolo Michesi, per i punti mancati e perché la vittoria latita ormai da un pezzo. Il progetto Atletico Torrenova è di largo respiro e guarda al futuro. Questo è solo il primo step, l’obiettivo è quello di disputare un campionato sereno, per poi programmare con calma. Le ambizioni non mancano, ora però si attendono le vittorie. Di questo e di altro abbiamo parlato con il direttore Michesi, confessatosi in esclusiva ai microfoni di Lazioingol.it.
Che partita è stata quella persa a Genzano? Un’altra partita buttata via, a 15 minuti dalla fine vincevamo 2 a 1, poi una prodezza del loro esterno ha fatto si che la pareggiassero. A quel punto entrambe le squadre hanno provato a vincerla e, in seguito ad un gol sbagliato da noi, abbiamo subìto il capovolgimento di campo ed il conseguente gol del 3 a 2 del Genzano, quando il cronometro segnava il minuto 85″.
In estate hai scelto Scotini come allenatore. Un personaggio importante sicuramente, un valore aggiunto. Come mai però la decisione di non proseguire il sodalizio con Persico, che bene aveva fatto in precedenza? “Daniele Persico non aveva fatto solo bene, ma benissimo. È stato il nostro vero punto di forza l’anno scorso. Purtroppo a volte nel calcio le strade si dividono, ma la stima rimane immutata. Sono convinto che farà una grande carriera perché ha tutte le componenti che servono per arrivare a grandi palcoscenici”.

Il primo quinto di campionato è passato in archivio. Come valuti l’avvio dell’Atletico Torrenova? Quali gli obiettivi? “L’obiettivo rimane sempre lo stesso: una salvezza tranquilla, essendo questo il primo anno per noi in Promozione. L’avvio purtroppo non è stato dei migliori, anche con tutte le attenuanti del caso dell’aver già incontrato quasi tutte le prime della classe”.
Se non erro, la vittoria manca dalla seconda uscita. Domenica prossima c’è l’Indomita Pomezia in casa. È l’appuntamento giusto per battere cassa? “Noi siamo fatti così, giochiamo tutte le partite per portare a casa i 3 punti. Come dicevo in precedenza, anche domenica sul 2 a 2 non ci siamo accontentati e poi abbiamo pagato dazio. Questa però è la nostra mentalità, giocarle tutte per vincere e tirare le somme alla fine”.
Avete affrontato Cavese, Sermoneta e La Rustica. Il calendario non è stato benevolo all’inizio. Quale di queste tre compagini ti ha destato la migliore impressione? “Sono tutte e 3 squadre attrezzate per vincere, ognuna ha i suoi punti di forza. La Cavese con i suoi nomi è il dream team della Promozione, il Sermoneta invece esprime un gioco d’attacco notevole e La Rustica al contrario fa della sua difesa impenetrabile il fiore all’occhiello”.

Lascia un commento