Lega Pro, Girone C – Fondi da impazzire, il Taranto paga dazio. La felicità di Ranucci e Pochesci per la vittoria

TARANTO-UNICUSANO FONDI 0-2

TARANTO: Maurantonio; De Giorgi, Nigro, Pambianchi; Potenza, Sampietro (18’st Pirrone), Bobb (32’ st Lo Sicco), Garcia; Bollino, Magnaghi, Russo (20’st Viola). A disp.: Pizzaleo, Paolucci, Balistreri, De Salve, Boccadamo, Balzano, Albanese, Langellotti, De Toni. All.: Prosperi.
UNIC. FONDI: Coletta; Tommaselli, Signorini, Fissore, Squillace; Varone (27’ st Addessi), De Martino, Bombagi; Tiscione (43’ st Iadaresta), Albadoro, Calderini (1’st D’Angelo). A disp.: Baiocco, Di Sabatino, D’Agostino, Bertolo, Battistoni, Guadalupi, Pompei, Ferullo, De Bonis. All.: Pochesci.
ARBITRO: Proietti di Terni (De Palma-Pizzi)
RETI: 1’ st Albadoro, 48’ st Bombagi
NOTE: bella giornata di sole, spettatori 4000 circa; al 22’st espulso Albadoro (Uf) per somma di ammonizioni; ammoniti Bobb, Pambianchi, Bollino (T), Albadoro, Signorini (Uf); recupero 2’pt,4’st.

Taranto è ancora sinonimo di vittoria per l’ Unicusano Fondi. Al pari di quanto accaduto nella semifinale play off della scorsa settimana, i rossoblù espugnano ancora una volta lo “Iacovone” e portano a casa la prima affermazione esterna della stagione; inoltre, il successo all’ inglese firmato Albadoro e Bombagi vale il ritorno al successo dopo un’astinenza che perdurava da quattro turni.

LA PARTITA
Nella giornata del suo esordio come allenatore della prima squadra, il tarantino Fabio Prosperi rimescola un po’ le carte, dando fiducia a Bobb e Garcia, affidando le chiavi dell’ attacco a Magnaghi e Russo. Sulla sponda Unicusano Fondi, mister Pochesci schiera tra i pali Jacopo Coletta (acciaccato il titolare Baiocco), il giovane Tommaselli al posto dell’ infortunato Galasso, e reinserisce tra i titolari di centrocampo l’ eclettico Bombagi; confermato il tridente d’ attacco con Albadoro, Tiscione e Calderini. La sfida dello “Iacovone” ci mette un po’ ad accendersi, tant’è che nei primi minuti non si vedono grandi cose; giocando in casa, il Taranto prova a fare la partita, con i fondani attenti a non concedere spazi ed a provare con le ripartenze. Per vedere qualcosa di concreto bisogna attendere il quarto d’ora, quando Garcia in scivolata sul secondo palo non arriva su un cross basso di De Giorgi; qualche minuto la risposta tirrenica è affidata a Tiscione, autore di un calcio di punizione dai 25 metri a girare sul primo palo viene deviato dalla barriera tarantina. La vera occasione da goal della prima frazione arriva al 27’, ed è dei locali: traversone dalla destra sul primo palo ancora firmato De Giorgi, incornata di Potenza e spettacolare intervento aereo di Coletta che di fatto va a togliere il pallone dall’ incrocio dei pali mandandolo in angolo.

Neanche il tempo di iniziare il secondo tempo che l’ Unicusano Fondi scende in campo come un uragano. Alla prima situazione d’attacco, i rossoblù trovano infatti il vantaggio grazie ad Albadoro, che stacca di testa su un angolo disegnato alla perfezione da Bombagi sorprendendo tutti; ed un minuto più tardi, su errato disimpegno della difesa di casa, è Tiscione a calciare in diagonale mandando di poco a lato. Il Taranto sbanda, ma riesce egualmente a rimettersi in piedi, cercando un dominio territoriale che alla lunga risulterà sterile ed improduttivo. L’ episodio che potrebbe cambiare le carte in tavola arriva a metà della ripresa, quando il direttore di gara allontana lo stesso Albadoro per somma di ammonizioni (scaramuccia con Garcia, mentre in precedenza il centravanti era stato sanzionato per simulazione in area pugliese); la sanzione, forse eccessiva, priva gli accademici di un giocatore importante, ma gli uomini di Pochesci non sembrano soffrire la pressione dei locali, tant’è che Coletta non è mai chiamato ad intervenire in maniera importante. Ed in pieno recupero, ecco che arriva il raddoppio dei fondani: giocata sull’ out sinistro di Iadaresta, appena entrato a rilevare Tiscione, cross rasoterra sul quale D’Angelo fa velo per l’ accorrente Bombagi, piatto destro e palla in rete a sancire la vittoria. Che vale tanto oro quanto pesa.

 
RANUCCI (Pres. Unicusano Fondi): Portiamo a casa una vittoria frutto di carattere e di impegno, che ci permette di tornare a sorridere dopo la delusione di domenica scorsa. Un po’ di sorriso lo perdo quando penso all’ espulsione di Albadoro e ad altri provvedimenti disciplinari che abbiamo rimediato; in settimana ci faremo sentire, perché in questo modo non si può continuare.

PROSPERI (All. Taranto): Magari l’ occasione del primo tempo avrebbe potuto cambiare le carte in tavola, ma nel complesso non abbiamo fatto molto. Sono alla guida della squadra da una sola settimana, c’è bisogno di maggior tempo per fare determinate cose.

POCHESCI (All. Unicusano Fondi): Portiamo a casa una vittoria importante, grazie ad un secondo tempo di grande forza e carattere; era una partita sentita e nel secondo tempo l’ abbiamo interpretata bene. Quello che mi dispiace sono i cartellini rimediati dai nostri giocatori che ancora una volta ci costringeranno a due assenze per domenica prossima, e mi fa arrabbiare il modo con il quale li abbiamo incassati. Sono comunque contentissimo per i tre punti, anche se nel primo tempo non ci siamo comportati nel modo migliore, e voglio fare un elogio al Taranto ed a tutta la piazza per l’accoglienza eccezionale che abbiamo ricevuto, degna della realtà che rappresentano”.

Lascia un commento