LAZIALI D’ESPORTAZIONE – Gabriel Sava, c’è un romano nella favola Dundalk: “Calcio irlandese in crescita. E noi stiamo facendo la storia!”

Sono tanti i ragazzi della nostra regione sparsi per l’Italia e all’estero. La nuovissima rubrica di Lazioingol.it punta a riavvicinarli idealmente a casa, indagando circa le nuove abitudini, i nuovi usi e costumi. Il nuovo modo d’intendere e di vedere il football, lontano dal rassicurante focolare domestico.

Sotto la lente d’ingrandimento, l’estremo difensore del Dundalk Gabriel Sava. Romano per nascita, origini rumene ed una carriera sciorinato in giro per l’Irlanda. La terra del trifoglio è ormai la prima casa per il guardiano dei pali 30enne, ogni discorso relativo all’ambientamento è ormai passato. Comunicazione in lingua inglese, Sava ci racconta i primi passi della propria carriera, il motivo per cui è emigrato nel verde Eire: “È nato tutto un po’ per caso. Mi sono accostato all’Irlanda in un primo momento perché i miei fratelli lavoravano qui”. La Capitale è un ricordo, lontano nel tempo: “Roma è una città fantastica, una seconda casa per me e la mia famiglia. Mi viene in mente il cibo delizioso, bella gente, passionale quando si tratta di calcio. Se ho mai pensato di proseguire la mia carriera lì? In realtà no, non ho avuto opportunità di tornare da calciatore e sinceramente non è un’idea che mi gira per la testa”.

 La stagione in corso, tra l’altro, rischia di diventare storica per il club dei Lilywhites. Dominanti in Irlanda,  i bianconeri stanno respirando a pieni polmoni l’aria continentale. Il Dundalk si è qualificato contro pronostico ai gironi di Europa League e sta anche ben figurando: “È il caso di dirlo, stiamo facendo la storia. Abbiamo già messo in cascina 4 punti e siamo intenzionati a mietere ancora altri risultati di prestigio. Possiamo farcela”. Il rovescio della medaglia parla invece di una stagione in cui il portierone capitolino non è riuscito ancora a trovare continuità. L’avvio è stato complicato. Tante le panchine, un ruolo da vice tagliato per l’occasione. Anche se qualcosa comincia a muoversi, i minuti in campo – infatti – nelle ultime settimane paiono essere arrivati“Sono felice perché negli ultimi tempi ho trovato il campo con maggiore regolarità. La squadra sta facendo bene ed anch’io mi sono fatto trovare pronto qualche sera fa, nell’impegno contro il Cork City. Abbiamo ottenuto un ottimo risultato per il proseguio della stagione”.
Il calcio britannico è spesso e volentieri elevato come modello da esportare. Stadi pieni, regole ferree, atmosfere incandescenti ed incantate allo stesso tempo. Vale lo stesso discorso per l’Irlanda? Oppure il calcio gaelico, il rugby e l’hurling oscurano il calcio? In esclusiva al nostro portale Lazioingol.it, Sava ha fugato ogni tipo di dubbio: “Ad essere onesti qui la gente segue con maggior passione l’evoluzione di sport come il rugby ed il calcio gaelico. Ma devo dire che negli ultimi anni le persone hanno cominciato ad apprezzare con tanta enfasi il calcio e a sostenere le squadre”.

Lascia un commento