Serie A – Roma, ecco gli stipendi dei dirigenti nella stagione 2015-16

Attraverso il proprio sito ufficiale, la Roma ha reso noti i compensi economici dei propri dirigenti per la stagione 2015-16. Dal 1.074.941 di euro annuo percepito dall’ormai ex ds Walter Sabatini, fino agli 800.000 euro lordi del nuovo arrivato Gandini; passando per Baldissoni e Zanzi (1.300.000 euro). Questi tutti i compensi economici riguardanti la classe dirigenziale giallorossa:
In data 24 giugno 2016, la Società e l’Avv. Mauro Baldissoni hanno sottoscritto un accordo volto ad estendere la durata del predetto contratto di lavoro a tempo determinato, con qualifica di Direttore Generale, sino alla data del 30 giugno 2019. Ai sensi del predetto contratto, la Società si è impegnata a riconoscere in favore dell’Avv. Mauro Baldissoni: un compenso annuo su base fissa pari ad Euro 635.000 (seicentotrentacinquemila/00) lordi, per la carica di Direttore Generale, con effetto dal 1 luglio 2016 al 30 giugno 2019; e (ii) un premio annuo su base fissa di Euro 250.00,00 (duecentocinquantamila/00) lordi, legato al raggiungimento di determinati risultati sportivi e gestionali del club, come meglio specificati nel contratto.
In data 6 maggio 2014 è stato sottoscritto il rinnovo contrattuale con il Direttore SportivoWalter Sabatini per le stagioni 2014-2015, 2015-2016 e 2016-2017, per un corrispettivo annuo lordo di Euro 1.074.941.
In data 27 settembre 2016 si è riunito il Comitato per la Remunerazione per esprimere la propria opinione in merito, inter alia, alla nomina del Dott. Umberto Gandini quale membro del Consiglio di Amministrazione e Amministratore Delegato e valutazione dei relativi compensi. In tale sede, dunque, il Comitato ha esaminato le condizioni economiche del contratto di lavoro a tempo determinato, con qualifica dirigenziale, sottoposto al Dott. Gandini. Ai sensi del predetto contratto è prevista una remunerazione articolata in una parte fissa ed una parte variabile legata al raggiungimento di specifici obiettivi economici da parte della Società. La parte fissa della remunerazione è comunque in grado di remunerare in modo congruo il dirigente, anche nel caso in cui la componente variabile non fosse erogata a causa del mancato raggiungimento degli obiettivi sportivi da parte della Società. Il Dott. Gandini percepirà unaretribuzione fissa in qualità di Dirigente CCNL Aziende Industriali pari a 800.000 mila euro lordi (ottocentomila/00) ed una parte variabile legata al raggiungimento di determinati obiettivi economici fino ad un massimo di 250 mila euro lordi (duecentocinquantamila/000).
Al Dott. Italo Andres Zanzi, per la carica di C.E.O. ed Amministratore Delegato della Società, è stato corrisposto un compenso fisso di euro 1.179.000(unmilionecentosettantanovemila/00) lordi ed euro 176.000 (centosettantaseimila/00) lordi quale dirigente della società in conformità a quanto stabilito dal vigente Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i Dirigenti di Aziende Industriali. Inoltre, a titolo di componente variabile della remunerazione, è stato riconosciuto un premio lordo pari ad euro 150.000 euro lordi (centocinquanta/00).
Agli Amministratori non esecutivi ed Indipendenti, Avv. Benedetta Navarra, Avv. GianlucaCambareri, Dott. Brian Klein, Dott. John Galantic, Dott. Cameron Neely, Dott.ssa CharlotteBeers e Dott.ssa Mariel M. Hamm, e stato riconosciuto un compenso annuale pari a euro 25.000 (venticinquemila/00).

Fonte: forzaroma.info

Lascia un commento