Promozione, Girone B – Tivoli, boccata d’aria pura. Convincente poker al Fiano Romano

Bisognava invertire il trend delle ultime partite che vedevano una Tivoli 1919 sconfitta sonoramente per due volte con risultati eclatanti. C’era bisogno di dimostrare che questa squadra poteva anche perdere, ma che quei passivi eclatanti non c’entravano in alcun modo con lei. Allora quale partita migliore se non quella di questa domenica contro il Fiano Romano, sfida che anche se all’inizio del campionato sa già di sfida salvezza in quanto entrambi le compagini si trovano a 4 punti in classifica, per invertire quel bruttissimo trend.

Mister D’Aniello schiera i suoi con il 4 4 2, in porta Bravetti, difesa da destra a sinistra composta da D’Errigo, Lanciano e Urbani, a sinistra De Stefano, centrocampo da destra a sinistra composto da Mori, Di Brango Ortensi e Faienza, duo d’attacco Tafuri e Recchia. La Tivoli parte subito bene, con il pallino del gioco nelle sue mani, anche se le azioni offensive risultano essere abbastanza confusionarie. La retroguardia amaranto blu non sembra soffrire più di troppo gli avversari. La Tivoli 1919 nel corso del primo tempo cresce d’intensità e i risultati si vedono al 20esimo del primo tempo quando la squadra tiburtina passa in vantaggio. Cross di Mori dalla destra per Recchia che con un tiro al volo batte il portiere avversario. È L’1 a 0 per la Tivoli 1919. La Tivoli 1919 non si accontenta anzi cerca di chiudere immediatamente il match, prima con un tiro di Faienza, poi sempre con lo stesso Recchia. Il forcing tiburtino viene premiato verso il 35esimo del secondo tempo, sempre dalla destra cross di Mori dentro l’area si avventa Recchia che in spaccata sigla il 2 a 0. Festa a Campo Ripoli per il doppio vantaggio e per la buona Tivoli che si sta vedendo. Su questo risultato l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi.

Le squadre si presentano in campo nel secondo tempo, ma il tema è sempre lo stesso, la Tivoli 1919 che spinge per segnare il terzo gol e il Fiano che cerca di fermare le sortite offensive della squadra tiburtina. Nel secondo tempo la Tivoli 1919 spreca tante occasioni, ma al 25 esimo del secondo tempo arriva il terzo sigillo. Cross perfetto di Tafuri dalla sinistra, dopo che si era visto respingere dal portiere avversario il suo tiro, cross per l’inserimento di Di Brango che di testa trafigge l’estremo difensore avversario. 3 a 0 per la Tivoli 1919 e partita quasi chiusa. La Tivoli 1919 però non ci sta, ha voglia di giocare, di divertirsi, e di dimostrare quanto vale, però al 35 esimo ecco la beffa, nell’unica disattenzione subisce il rigore che vale il 3 a 1. C’è però ancora del tempo per assistere al 4 a 1 con un gran gol da fuori area di Di Brango, che lascia partire un missile su cui il portiere avversario non può far niente. Sul 4 a 1 l’arbitro mette fine alla disputa.

La Tivoli 1919 oggi ha dimostrato che con impegno, sudore, ardore, concentrazione i risultati si possono ottenere, ma c’è ancora tanto da migliorare, ci saranno partite ancora più difficili da affrontare, a partire da domenica, dove a Campo Ripoli, si giocherà nuovamente in casa, arriverà il Casal Barriera terza forza del campionato, e squadra accreditata alla vittoria finale. Non bisogna abbassare la concentrazione, la zona salvezza si conquista passo dopo passo, e non sono concessi cali di concentrazione, quindi domenica tutti a Campo Ripoli per una nuova battaglia da affrontare.

Ufficio Stampa Tivoli 1919

Lascia un commento