Promozione, Girone C – Sporting Genzano, Tovalieri: “C’è tanto entusiasmo”

E’ stato uno degli acquisti “di punta” (e non solo per il suo ruolo) dello Sporting Genzano. Simone Tovalieri, esterno offensivo o mezza punta classe 1990 proveniente dal Pomezia, ha messo la sua firma sul derby di domenica scorsa vinto per 2-0 contro l’Atletico Lariano. Il rigore che ha sbloccato l’incontro a inizio ripresa ha aperto la strada, poi Dezi ha raddoppiato i conti e determinato anzitempo la contesa.

«L’Atletico Lariano ha confermato di essere l’avversario temibile che pensavamo dice il “Cobretto” TovalieriNel primo tempo si sono chiusi molto bene tentando di ripartire e noi siamo riusciti a essere pericolosi solo nel finale quando abbiamo colpito due legni (uno con lo stesso Tovalieri e l’altro con Martino). Poi nella ripresa è arrivato l’episodio della svolta con il rigore e l’espulsione di un giocatore ospite, inoltre abbiamo presto trovato il raddoppio e la gara è praticamente finita lì». Tovalieri è al suo secondo centro stagionale e sembra molto contento della scelta fatta in estate. «Ho trovato un ambiente tranquillo che mi ha accolto molto bene». L’attaccante si sta esibendo qualche volta anche nel ruolo di prima punta che fu il “marchio di fabbrica” di papà Sandro.

«Il mio ruolo preferito rimane quello di mezza punta, ma sono a disposizione del mister Pietropaoli e della squadra. D’altronde abbiamo diversi ragazzi validi davanti come Facondini, lui prima punta di ruolo, o anche lo stesso Dezi o Gocaj, di cui siamo in attesa del rientro. Molti dei nostri giocatori hanno dimostrato di poter giocare in più ruoli e questa è sicuramente un’arma in più». Lo Sporting Genzano, intanto, vola sempre più su: i castellani sono quinti assieme alla Vivace Grottaferrata, a due punti dalla vetta. «Abbiamo iniziato la stagione con due pareggi non troppo soddisfacenti – racconta Tovalieri -, ma ora siamo a tre vittorie consecutive e questo ha creato tanto entusiasmo. Comunque non guardiamo la classifica, pensiamo solo a fare il massimo gara dopo gara senza porci limiti». 

Tiziano Pompili – Ilmessaggero.it

Lascia un commento