ESCLUSIVA Prima Categoria, Girone D – Futbol Montesacro, mister Bortoloni: “Ho un ottima rosa, più avanti vedremo di che pasta siam fatti”

Continuare il percorso di crescita intrapreso negli ultimi anni. Il Futbol Montesacro non vuol più limitarsi ad una sofferta salvezza. Già lo scorso anno i rossoneri hanno ben figurato in Prima Categoria. Ma è in questa stagione, con l’avvento in panchina di mister Roberto Bortoloni che il team di Montesacro vuol stupire. Nuova guida tecnica, in sostituzione di Mazzoli. Ventata di freschezza con l’ex trainer del Neorizon, raggiunto in esclusiva dalla redazione di Lazioingol.it dopo il primo impegno di campionato. Un punto in extremis, per cominciare.

 

Esordio con la Vigor Soccer. Che avversario vi siete trovati davanti? “Al primo tempo eravamo un po’ compassati, anche per merito degli avversari ben messi in campo e molto aggressivi. Abbiamo trovato comunque il gol dopo 2 minuti. Poi per colpa di un errore difensivo abbiamo subito il pareggio al 15′. Nel secondo tempo, con un paio di accorgimenti tattici, siamo stati padroni del campo ma al a causa di 2 gialli ravvicinati ed inesistenti a carico di un nostro atleta siamo rimasti in 10. Con un tiro della domenica abbiamo subito il 2-1 ospite, ma anche in 10 eravamo sempre nella metà campo della Vigor e al 90′ dopo molte occasioni siamo pervenuti al meritato pareggio”.

Anno zero al Futbol Montesacro. Rosa svecchiata e guida tecnica cambiata. Com’è nata la trattativa che ti ha portato sulla nuova panchina? “Tramite un paio di giocatori miei amici ho conosciuto il presidente e già dal primo incontro eravamo d’accordo su molti punti. Abbiamo unito le idee ed eccoci qui”.

Dalla Seconda alla Prima Categoria. Quali i punti di contatto e quali le differenze principali tra i due tornei? “Diciamo che quando si scende in campo non bisogna pensare alla categoria, innanzitutto. Ci sono prerogative che vanno gettato in campo a prescindere dalla categoria. Certo, alcune differenze saltano all’occhio. Incontri bravi calciatori che scendono dalla Promozione perché non hanno spazio col fatto degli under o addirittura una squadra retrocessa dalla Promozione che ha mantenuto l’intelaiatura, quindi il livello si alza”.

La prossima gara in trasferta vi vedrà impegnati in casa del Duepigreco Roma. Hai notizie circa la bontà di questa compagine? “Purtroppo questo è un girone che non conosco, quindi non posso dare giudizi sugli avversari. Dal nostro canto, dobbiamo lavorare molto e preparare le partite con delle alternative, in modo da non farci trovare impreparati”.

Ottavia, Saxa Flaminia, Atletico San Basilio, Maglianese. Sono davvero queste le favorite del girone? E voi, che ruolo avrete? “Quali siano le favorite non lo so, anche perché nell’arco di una stagione le problematiche sono dietro l’angolo. Conosco il San Basilio e so che si sono rinforzati, nonostante già lo scorso anno erano una squadra composta da bravi calciatori. Per quanto riguarda noi, c’è da dire che siamo una squadra giovane e quindi pur avendo calciatori bravi sotto l’aspetto tecnico/tattico dovremo migliorare sotto l’aspetto dell’esperienza, sulla gestione delle partite nei vari momenti di gioco. Ma ciò è possibile solo con il tempo, giocando partita dopo partita. Ce la metteremo tutta per fare bene, poi si vedrà fra 7/8 partite di che pasta siamo fatti, io sono fiducioso perché la rosa è ottima”.

Lascia un commento