Eccellenza, Girone A – Il Tor Sapienza ha ingranato la marcia. Le sensazioni di Camilli e mister Di Loreto

Con tre vittorie di fila, contro Tolfa Calcio, Vigor Acquapendente e Compagnia Portuale Cv2005, continua la marcia vincente della Pro Calcio Tor Sapienza. Gli undici di mister Di Loreto schiacciano anche la Compagnia Portuale con il risultato netto di 2 a 0, gol di Camilli nella prima mezz’ora e raddoppio di Minelli nella ripresa. I capitolini volano al terzo della classifica del girone A di Eccellenza con 10 punti, in compagnia dell CreCas, alle spalle di SFF Atletico e Ladispoli. «La partita non era iniziata bene, per i primi venti minuti i padroni di casa hanno tenuto le redini della gara,commenta il tecnico del Tor Sapienza Cristiano Di Loretopoi, è stato decisivo il gol di Camilli che ci ha sbloccato. La partita è passata nelle nostre mani e con il raddoppio abbiamo chiuso la gara. Abbiamo creato anche un altro paio di occasioni, giocando di rimessa».

È tempo di festeggiare, dunque, in casa gialloverde:«Dopo tre vittorie consecutive il morale della squadra è altissimo e questo conta molto sotto il profilo psicologico. Io lavoro molto sull’aspetto mentale, anche perchè abbiamo giocatori d’esperienza che non hanno certo bisogno di imparare come si sta in campo – spiega -. Dobbiamo continuare a giocare con personalità se vogliamo stare tra le prime sei del girone».

Grande soddisfazione anche per Jacopo Camilli, autore del gol del vantaggio:«Sono molto felice di come sta andando questo inizio di campionato sia a livello personale che di gruppo – afferma – Lo scorso anno, dopo l’infortunio, è stata molto dura restare fuori dal campo e quest’anno volevo esserci al massimo, tanto che ho iniziato la preparazione a giugno da solo. Il mio corpo per fortuna sta rispondendo bene e spero di continuare ad essere utile alla squadra. Insieme a Mereu – dichiara – cerco sempre di capitalizzare il gioco: c’è un grande affiatamento tra noi e questo ci permette di capirci al volo. Il gol di ieri lo dedico a me stesso perchè, dopo tanti sacrifici, è arrivato come un premio». L’attaccante, classe ’86, che per anni ha giocato in Serie D con la maglia del Lupa Frascati, Civita Castellana e Monterotondo, solo per citarne alcune, ha segnato già due gol in queste cinque giornate. Domenica, Camilli e compagni affronteranno i ministeriali dell’Astrea, squadra che in questo momento sta vivendo un lieve calo ma che resta una delle più solide del girone. Un’altra occasione per il bomber per aumentare il numero di reti realizzate.

Ilmessaggero.it

Lascia un commento