Promozione, Girone B – Gatta, tanti gol per il Vicovaro: “Mister Berti una garanzia”

Sono giorni propizi per Matteo Gatta, attaccante classe 1987 da quest’anno in forza al Vicovaro, uno che in carriera ha sempre palesato una certa confidenza col gol, come dimostrò nell’anno dei 30 sigilli in Promozione con la maglia del Città di Monterotondo. I primi gol con la nuova maglia non sono tardati ad arrivare: doppietta domenica nel 4-0 rifilato dai ragazzi di Manrico Berti al Tor di Quinto e gol (più penalty segnato nella sequenza decisiva dei tiri di rigore) nel 2-2 della sfida di ritorno del preliminare di Coppa Italia sul campo del Casalotti, anche in questo caso propizio per il Vicovaro che ha passato il turno.

«Sicuramente è una settimana positiva per me e spero di chiuderla in bellezza» sorride Gatta, facendo riferimento al match di domenica (di nuovo in campionato) sul campo del Salto Cicolano. L’attaccante, tra l’altro, è reduce dalla vittoria dei play off di Promozione con la maglia del Real Monterotondo Scalo, neopromossa proprio come il Vicovaro di quest’anno… «Ma le situazioni non sono paragonabili – dice Gatta che per tutti è (ovviamente) “Micio” -, perché col Real sapevamo di avere una squadra che potesse lottare per il vertice. Qui il nostro primo obiettivo dev’essere la salvezza, poi si sa che l’appetito vien mangiando e anche in Coppa vogliamo cercare di andare avanti il più possibile. Se mi è dispiaciuto non fare l’Eccellenza? In realtà è stata una scelta quasi obbligata, visto che lavoro in un’impresa edile e che è anche giusto non togliere troppo spazio alla famiglia e alla mia compagna Martina. Poi la chiamata di mister Berti e la serietà della società Vicovaro mi hanno fatto subito optare per questa destinazione».

L’anno scorso, per lui, 12 gol in campionato e tre in Coppa: un buon bottino considerato che nella seconda parte non c’è stato grande feeling con mister Antognetti. Nella precedente stagione, sempre con la maglia del Real Monterotondo Scalo, Gatta aveva subito un grave infortunio al legamento del ginocchio che ora ha completamente messo alle spalle. «Obiettivi personali per questa stagione? Vorrei provare a toccare quota venti, sarebbe sicuramente un bel traguardo». Il countdown è cominciato, Gatta è pronto a graffiare ancora.

Tiziano pompili – Ilmessaggero.it

Lascia un commento