ESCLUSIVA Eccellenza, Girone B – Colleferro, lo ‘Squalo’ ancora in rete. Compagnone: “C’è euforia, il merito è del mister”

E chi poteva immaginarselo?! Comanda il Colleferro, in coabitazione con la vicina Artena. Un duello che si rinnova negli anni, dettato anche dalla lieve distanza geografica tra i due paesi casilini. Stupiscono i rossoneri di Sasà Cangiano. Si conferma bomber Vincenzo Compagnone, ancora una volta match-winner. Stavolta a pagare dazio è stata l’accreditata Pomezia, in attesa della prossima vittima. Una breve esperienza a Macerata alle spalle, la voglia di crescere al Caslini e di far innamorare i supporters colleferrini. Lo Squalo Compagnone, 19 anni, ha deciso di raccontare il momento Colleferro in esclusiva alla redazione di Lazioingol.it.
C’è euforia ed entusiasmo intorno a voi e questo è un bene. Veramente non cominciate a pensare che quest’anno potreste fare qualcosa di grande? “C’è tanta euforia, questo è vero, ma ad inizio stagione ci siamo prefissati l’obiettivo di raggiungere la salvezza il prima possibile e, nonostante questa striscia positiva di risultati, il nostro obiettivo rimane invariato”.
 
Non è la prima volta che decidi un match a favore della tua squadra. Come ti trovi nello scacchiere di Sasà Cangiano? “I miei goal – che per ora si stanno rivelando decisivi – sono soltanto merito dei miei compagni e del mister, che mi sta dando fiducia. Sono loro che mi mettono in condizione di fare bene. Nella disposizione tattica del mister mi trovo bene, il suo lavoro mi sta e ci sta permettendo di rendere al meglio delle nostre possibilità, anche contro squadre con giocatori importanti come quelle che abbiamo affrontato in questo inizio di stagione”.
 
Dopo la vittoria contro un Pomezia costruito per vincere, con che spirito affronterete la trasferta di MSGC? Domenica affronteremo un avversario ostico sul loro campo, ma andremo lì per raccogliere l’intera posta in palio e avvicinare ulteriormente la salvezza”.

Lascia un commento