Serie D, Girone G – Ostiamare tris. La felicità di Bellini, la saggezza di mister Greco

Ennesima prova di forza della lanciatissima Ostia Mare. La formazione lidense ha sbrigato con pieno merito la pratica Monterosi, ha proseguito il cammino perfetto in campionato e ha messo ulteriore fieno in cascina per l’inverno. «Abbiamo disputato una grande partitaprecisa mister Alfonso GrecoSiamo stati bravi ad applicare alla perfezione le soluzioni di gioco che avevamo preparato nel corso della settimana. Fondamentale ai fini del risultato è stato l’ottimo approccio alla gara. Abbiamo piazzato un micidiale uno-due, nel giro di dodici minuti, grazie alla solita stoccata vincente di Vano e alla splendida conclusione da fuori area di Bellini. Agevolati nel nostro compito dai maggiori spazi concessi dagli avversari, abbiamo consolidato il vantaggio, nella fase centrale della ripresa, per merito di Attili, il quale ha finalizzato al meglio una rapida ripartenza. Forti di tre reti di vantaggio, però, ci siamo adagiati troppo sulla situazione favorevole e abbiamo subito il ritorno dei nostri rivali, i quali si sono riportati sotto nel punteggio grazie alla marcature dei soliti Pippi e Pero Nullo. Onde evitare spiacevoli sorprese, a quel punto, ci siamo rimboccati prontamente le maniche e abbiamo condotto, con pieno merito, in porto la preziosa vittoria».
L’Ostia Mare, al momento, si gode la vetta della classifica a pari merito con l’Arzachena e l’Avezzano. «Siamo contenti del primo posto, ma dobbiamo continuare ad avere i piedi ben saldi per terra – aggiunge il trainer capitolino – . Il campionato è appena cominciato. L’inverno, tra l’altro, sarà come al solito molto lungo e freddo…».

Un giocatore biancoviola che si ricorderà con molto piacere la sfida con il Monterosi sarà sicuramente Christian Bellini, il quale ha realizzato, con una conclusione di rara potenza e precisione da fuori area, la prima marcatura in Serie D con la squadra della sua città. «Sono felicissimo, ho coronato il classico sogno nel cassetto – precisa il centrocampista lidense – . Dedico questa rete ai nostri affezionatissimi sostenitori, i quali rappresentano per noi il dodicesimo uomo in campo. Mi auguro che domenica prossima, come hanno fatto nella trasferta sul campo della Trestina, vengano numerosi anche a L’Aquila. Abbiamo bisogno del loro incitamento per proseguire la nostra bella favola stagionale».

Ilmessaggero.it

Lascia un commento