Promozione, Girone C – Segna Gubinelli, la Vivace vola: “Punti pesanti, mi sono rimesso in gioco”

Al terzo tentativo la Vivace Grottaferrata fa centro. La squadra di mister Roberto Alberghini, reduce da due pareggi con Sporting Genzano e Indomita Pomezia, ha trovato la prima vittoria stagionale piegando una delle ex prime della classe del girone C, vale a dire la Semprevisa Carpineto. All’ombra dell’Abbazia è finita 1-0 e a decidere il match è stata una pennellata su calcio di punizione all’alba della gara di Fabio Gubinelli, esterno d’attacco classe 1989 con un passato importante alle spalle (giocò nei “pro” a Giulianova, poi ha vestito le maglie di Ostia Mare e Viterbese) che quest’anno è stato ripescato dal club di Grottaferrata.

«Un successo meritato – spiega il talentuoso giocatore della Vivace – perché la squadra ha dimostrato grande compattezza tenendo sempre il pallino del gioco in mano. Il gol? E’ stata sicuramente una bella realizzazione, ma soprattutto è servita per ottenere tre punti pesanti. Voglio dedicare questa mia prima marcatura con la maglia della Vivace alla mia ragazza Martina». Alberghini, stavolta, ha cambiato modulo passando dal 4-3-3 che si era visto nelle prime uscite ad un 4-4-2 che ha previsto la coppia d’attacco composta da Aquino e Palmieri con Gubinelli dirottato sulla corsia esterna. Il club di Grottaferrata ha puntato forte su questo ragazzo che, appena due anni fa, si era diviso tra Sorianese e Fiumicino in Eccellenza.

«L’anno scorso ho deciso di fermarmi per motivi lavorativiracconta Gubinelli -, ma quest’anno mi sono voluto rimettere in gioco ripartendo dalla Promozione. L’obiettivo della Vivace? Credo che non ci dobbiamo porre limiti, ma semplicemente pensare partita dopo partita anche se sappiamo bene di avere un gruppo dalle qualità importanti che può togliersi soddisfazioni».

Tiziano Pompili – Ilmessaggero.it

Lascia un commento