Seconda Categoria – Bassano Romano, testa alla Coppa Lazio. Nardocci: “Ho un attacco super!”

Sabato pomeriggio ore 15.30 inizia l’avventura in Coppa Lazio del nuovo Bassano Romano di Giorgio Nardocci. I rossoblu sfideranno ancora una volta il Vetralla 1928, una delle principali antagoniste della scorsa stagione per accaparrarsi i primi due posti finiti poi nelle mani di Doc Gallese ed Atletico Capranica. Nessun ripescaggio da terza per la compagine bassanese che riparte più agguerrita della passata stagione. Molti cambiamenti e soprattutti tanti rinforzi nel settore offensiva con una coppia di attaccanti davvero imponente come quella formata da Marian Geana ed Alex Citti. Col nuovo mister Giorgio Nardocci siamo andati a fare una chiaccherata alla vigilia del debutto ufficiale dei suoi.

Mister Nardocci, soddisfatto della rosa messa a disposizione della società?
“Si, molto. Col direttore sportivo Pampana abbiamo fatto delle scelte per disputare una Prima Categoria che poi non è arrivata. Dobbiamo ringraziare i giocatori che sono rimasti volentieri con noi a Bassano Romano. Bisogna dare loro atto ed onore al merito”

Debutto di Coppa domani pomeriggio col Vetralla, a che punto è la squadra?
“Le amichevoli non fanno testo ma il fatto che tra primo e secondo tempo cambiando sempre gli uomini squadra è riuscita sempre a mantenere la stessa intensità è stata una nota lieta. Ho quindi una rosa tutta sullo stesso piano. Mi dispiace nel fare le convocazioni essere costretto a lasciare qualcuno fuori. La preparazione però deve essere ancora carica perché stiamo lavorando per essere pronti alla data del 2 ottobre”.

Alex Citti non è stato molto a disposizione ma con Geana forma una coppia d’attacco micidiale.
“Alex è uno che tutti i giorni si allena anche da solo quando non può venire per motivi di lavoro. Per noi è un giocatore fondamentale come Geana che conoscevo da due anni. Lui è una forza della natura, tira da fermo ed in tutte le parti. Vede la porta in maniera devastante. Ad avercelo contro non mi ha portato mai bene. Insomma abbiamo due punte che negli ultimi anni hanno sempre fatto trenta gol a testa”.

Bassano tra le grandi favorite per la vittoria del campionato?
“Squadra importante, inutile nasconderlo. Però vorrei precisare una cosa. Era più facile fare un discreto campionato di Prima Categoria piuttosto che vincere un torneo di Seconda. Quello di quest’anno è un girone molto movimentato, ci sono squadre di grande tradizione come Nepi, Civita Castellana, Ladispoli e Cerveteri. Il Civita Castellana con Alò, Mandro, i fratelli Dhimitri, Colinelli e De Dominicis è stata costruita per vincere il campionato”.

Calciodellatuscia.it

Lascia un commento