Promozione, Girone B – S. Angelo Romano macchina da gol, Caramanica: “Facciamo punti a Villalba”

Nove gol fatti (e cinque subiti) in due partite, sei marcatori diversi. Il Sant’Angelo Romano è partito molto forte nel girone B di Promozione, con la rabbia di chi deve cancellare un’annata da incubo o quasi come quella appena messa alle spalle. Il 4-3 all’esordio a Tor di Quinto è stato bissato con lo squillante 5-2 interno di domenica contro il Salto Cicolano: al di là dell’esterno offensivo Niro (autore di tre gol), gli altri sei marcatori hanno tutti un nome diverso. Tra questi non poteva non esserci Cristiano Caramanica, uno degli acquisti più importanti della società tiburtina, che l’anno scorso ha chiuso il campionato di Promozione con la bellezza di 14 gol all’attivo, realizzati da centrocampista con la maglia del Casilina.

«Ma io l’ho detto subito ai miei nuovi dirigenti che l’anno scorso è stato un puro caso» si schernisce l’atleta classe 1985. «Scherzi a parte, fa piacere andare a segno e spesso si tratta di coincidenze fortuite, ma al di là dell’obiettivo personale spero di riscattare assieme al Sant’Angelo Romano un’annata brutta a livello collettivo sia per me al Casilina (la squadra di Caramanica retrocesse ai play out) che per loro qui». I sei marcatori diversi non sono casuali per Caramanica. «Mister Giancarlo Lucani ha improntato da subito il lavoro sulla compattezza del gruppo e questo si traduce sul campo nell’aiuto reciproco e nella assoluta mancanza di individualismi».

Sei punti in due partite e vetta della classifica assieme al Grifone Gialloverde e all’altra sorpresa Castelnuovese. «Magari non mi aspettavo una tale prolificità da parte nostra, ma sicuramente confidavo in un buon inizio perché la squadra ha qualità» dice Caramanica che poi si proietta sul derbyssimo di domenica sul campo del Villalba. «Loro hanno fatto una squadra per essere protagonisti, in più sento che da queste parti questo è un match molto sentito. Il Villalba avrà il dente avvelenato per la sconfitta in extremis di domenica scorsa col Grifone e inoltre recupererà due elementi importanti come Prioteasa e Fraschetti. Noi dovremo scendere in campo con la massima concentrazione e cercare di esaltare le nostre caratteristiche per portare via punti».

Lascia un commento