Lega Pro, Girone C – Bene il Fondi di Pochesci. Akragas regolato all’inglese

E chi l’ha detto che il Fondi debba lottare per la salvezza? Sulla carta la squadra di Pochesci era data per spacciata. E invece sul campo sta dimostrando il contrario. Contro l’Akragas i rossoblu hanno brillato, portando a casa tre punti importantissimi per muovere la classifica. Al ‘Purificato’ l’Unicusano Fondi si è imposta per 2-0.

Partita studiata nel dettaglio da Mister Pochesci, che ha preparato nel migliore dei modi il secondo match casalingo della stagione. Sin dai primi minuti il Fondi ha schiacciato l’Akragas nella propria metà campo, gestendo la partita da grande squadra. I rossoblu hanno preso subito le redini della gara, mettendo in mostra un possesso palla intelligente e ragionato, per poi presentarsi davanti alla porta di Pane per la prima volta al 24′, con un tiro di D’Agostino parato dal portiere biancazzurro. Pochi minuti dopo, al 31′, è arrivato il gol dell’ex, firmato Filippo Tiscione, che si conferma sempre più leader di questo Fondi, su assist di uno straordinario Squillace che dopo una splendida percussione sulla sinistra, ha messo in mezzo una palla al bacio per Tiscione, che ha spinto il pallone il rete siglando il gol dell’1-0. Dopodiché, l’Akragas ha alzato il proprio baricentro, senza trovare, però, alcun varco. La squadra di Pochesci ha saputo coprire bene gli spazi e limitare il più possibile gli avversari. La partita è diventata più cattiva e fallosa, ma l’arbitro Paterna ha saputo gestirla nel migliore dei modi, cominciando a tirar fuori i primi cartellini gialli. Nel primo tempo, due per parte. Tiscione e Signorini per il Fondi, Riggo e Carillo per l’Akragas.

Nella seconda frazione di gioco il ritmo della gara non è cambiato. È stata l’Unicusano a fare la partita, rendendosi pericolosa in più circostanze. A pochi minuti dalla fine, verso l’81’, Iadaresta ha chiuso i conti con un gol fantastico, arrivato dopo un’ottima azione personale.

Il Fondi ha portato a casa un risultato molto importante, non solo per muovere la classifica, ma anche per intimorire quelle che, almeno sulla carta, sono le sue rivali per la salvezza. Attualmente i rossoblu in classifica dormono sonni tranquilli, anzi, cominciano a sognare di arrivare ben più in alto. Grande protagonista è stato Filippo Tiscione, a cui è stata regalata la standing ovation del ‘Purificato’. La squadra di Pochesci ha dimostrato di essere all’altezza della categoria, mostrando un’ottima gestione del pallone ed un gioco tra le linee che porta a molte occasioni da gol. Il Fondi gioca bene e fa giocare male gli avversari. È una squadra veloce, grintosa e dinamica, che non ha paura di nessuno e che è in grado di giocarsela a viso aperto con chiunque. Ed occhio, perché potrebbe esserci qualche sorpresa. Questo Fondi può fare strada.

Sportpontino.com

Lascia un commento