Serie D, Girone G – Flaminia, l’under Nolano si sfoga: “Le società professionistiche non valorizzano gli italiani”

“Sono dalla parte di Filippo, ha detto la verità”. Allo sfogo del giovane Cardelli, che ha deciso di lasciare la Primavera della Lazio – più volte registrato in questi giorni – ha fatto eco nelle ultime ore anche quello del classe ’98 Leonardo Nolano. L’ex esterno d’attacco biancoceleste in estate non era stato confermato nella rosa di Bonatti, ma successivamente non avrebbe avuto il sostegno della società nel cercare una nuova destinazione in prestito: “La Lazio è organizzata malissimo a livello giovanile le sue parole riportate durante la consueta rassegna stampa di Radiosei -. Dopo aver fatto il ritiro con la Lazio Primavera in estate, la società mi aveva detto che mi avrebbe mandato in prestito perché non ci sarebbe stato spazio per me. Ma non si sono minimamente preoccupati di cercarmi una squadra, ho dovuto fare tutto da solo. Ora sono in prestito al Flaminia Civita Castellana”. Poi aggiunge: “Io non me la prendo con i ragazzi che vengono da fuori, ma con la società che non valorizza gli italiani per dare spazio agli stranieri. Per loro, noi giovani italiani, siamo soltanto dei numeri”.

Lalaziosiamonoi.it

Lascia un commento