Promozione, Girone C – Vivace Grottaferrata, Aquino già timbra: “Partiamo per salvarci”

Nove minuti per festeggiare. Tanto ci ha messo Danilo Aquino, attaccante classe 1986 che l’anno scorso si è alternato tra Torrenova e Lepanto Marino, a esultare con la sua nuova maglia addosso, vale a dire quella della Vivace Grottaferrata. Un lancio profondo, il rientro dal vertice dell’area di rigore, una finta su un difensore e un tiro fulminante in diagonale: Aquino s’è presentato così, con un gol da applausi. Eppure fa parte di questo gruppo da una settimana visto che in estate aveva inizialmente scelto la Pro Roma, salvo poi interrompere il rapporto prima ancora di cominciarlo ufficialmente. «Purtroppo non è iniziata bene come avrei voluto – dice Aquino -, perché il gol personale fa sicuramente piacere, ma non siamo andati oltre il 2-2 sul campo dello Sporting Genzano. Un pareggio che ci lascia qualche rammarico sia per un gol regolare che hanno annullato al sottoscritto, sia per alcune ghiotte opportunità sciupate di cui una anche da me. E pensare che a otto minuti dal termine siamo pure andati sotto (per un gol del “Cobretto” Tovalieri, altro arrivo last minute ma dello Sporting Genzano) e per fortuna l’abbiamo recuperata con la rete di Massi». La Vivace Grottaferrata viene piazzata da diversi addetti ai lavori subito a ridosso delle big del girone C di Promozione. «I momenti decisivi del campionato sono tra gennaio e febbraio: noi partiamo per salvarci, poi vedremo in quel periodo dove saremo. Qui c’è un gruppo senza grandissimi nomi a parte qualche eccezione, ma la sintonia che c’è col mister Alberghini, che conosce diversi ragazzi per averli avuti già a Torrenova, è sicuramente un punto di forza. Tra l’altro lui è uno che non fa sentire nessuno titolare o riserva, coinvolge tutti».

Tiziano Pompili – Ilmessaggero.it

Lascia un commento