LAZIALI D’ESPORTAZIONE – Sogno d’Oltremanica, Macheda: “Pronto a tornare a casa”

Sono tanti i ragazzi della nostra regione sparsi per l’Italia e all’estero. Laziali d’esportazione, nuovissima rubrica di Lazioingol.it, punta a riavvicinarli idealmente a casa, indagando circa le nuove abitudini, i nuovi usi e costumi. Il nuovo modo d’intendere e di vedere il football, lontano dal rassicurante focolare domestico.

Sotto la lente d’ingrandimento, in un’intervista rilasciata al portale Tuttomercatoweb.com, c’è oggi Federico Macheda. Le giovanili biancocelesti abbandonate nel settembre del 2007. Direzione Manchester United, tra le braccia di Alex Ferguson. Il baronetto lo sgrezza, poi lo lascia andare.

Kiko ora ha un quarto di secolo, ed è una delle occasioni sul mercato degli svincolati. È tornato a Roma, ad allenarsi, pronto per una chiamata. Dall’Inghilterra ne stanno arrivando, ma lui, fresco di rescissione dal Cardiff City, aspetta quella giusta. “Vivo la situazione con molta tranquillità, anche se non vedo l’ora di iniziare una nuova sfida. Le cose in Galles non sono andate bene, purtroppo. Nei due anni ho avuto qualche problema fisico che non mi ha permesso di avere la continuità che speravo. Era giusto voltare pagina”. Il telefono fa rumore… “Le chiamate arrivano. Le sto valutando con calma. Io sono cresciuto all’estero e mi trovo benissimo a livello calcistico e di vita. Però, se dovesse arrivare l’offerta giusta dalla Serie A, la prenderei in considerazione. Sono pronto per tornare, sia mentalmente che fisicamente”. Si vocifera di una chiamata dal Pescara. “Ho sentito tante voci ma nessuna offerta”. Il 25enne di Roma Est ha avuto l’onore e l’onere di vestire casacche pesanti: “Tutte mi hanno lasciato qualcosa dentro, cose positive e negative che mi hanno aiutato molto a crescere, dentro e fuori dal campo. Ora è arrivato il momento del salto di qualità. Penso di averne di importanti, che per un motivo o per l’altro non sono ancora riuscito ad esprimere al meglio. Ma mi sento pronto”.

One thought on “LAZIALI D’ESPORTAZIONE – Sogno d’Oltremanica, Macheda: “Pronto a tornare a casa”

  1. Sarebbe bello riaverlo in Italia. ragazzo serio e cresciuto calcisticamente e umanamente, nato calcisticamente sul campo di Colle del sole (Roma est).

Lascia un commento