Il Latina non sfonda. 0 a 0 al Francioni contro lo Spezia di Di Carlo.

Ancora un pareggio per lo Spezia. Al ‘Francioni’, il team bianco, non va oltre lo 0-0 contro il Latina, subendo nel primo tempo l’iniziativa dei laziali e cercando nella ripresa, pur senza troppa convinzione, di ottenere il primo successo stagionale. Però, neanche l’ingresso dei tre nuovi, Baez, Deiola e Granoche, riesce a sbloccare la situazione.

Come anticipato dallo stesso Mimmo Di Carlo, la formazione che scende in campo è la stessa che ha pareggiato contro la Salernitana, con l’unico cambio sull’esterno sinistro d’attacco di Okereke con Piu. Mister Vivarini si affida a Paponi in attacco e al nuovo arrivato Gilberto.

Per la cronaca, passano solo 27 secondi quando Mariga calcia verso la porta dello Spezia, mandando per fortuna il pallone alto. Al 5’ poi De Vitis ancora alto, poi all’8’ incursione di Piccolo sulla destra, che cede al centro per en, ma ci mette il piede Dellafiore. Sul traversone di Migliore dalla sinistra, all’11’, Piccolo viene anticipato in tuffo da Pinsoglio, ma l’assistente Bellutti segnala l’offside dell’aquilotto. La conclusione di Scaglia ancora dalla distanza, viene deviata da Terzi in corner che Chichizola al 14’, nonostante un estremo tentativo, non riesce ad evitare. È un tiro da dimenticare quello di Piu al 24’, dopo la torre di testa di Nenè.Grande intervento di Chichizola che toglie la palla sotto la traversa, dopo la punizione di Scaglia sulla quale incorna liberamente Mariga al 29’. Sull’azione successiva, il cross di De Col dalla destra, in tuffo di testa tenta Sciaudone, ma troppo debole e Pinsoglio para. Dopo un parata di Chichizola al 37’ sul tiro di Mariga da fuori, ci prova Piccolo dall’altra parte (41’), ma il suo diagonale è debole e poco preciso. Finisce senza recupero il primo tempo e inizia senza cambi, il secondo.

Lo Spezia parte con maggior piglio, ha alzato il baricentro e a l 12’ Pinsoglio respinge bene, sulla sua destra, il tentativo da una trentina di metri di Pulzetti. Di Carlo effettua così anche il primo cambio per dare maggiore velocità: Baez subentra a Piu e al 17’ impegna Pinsoglio con un destro. Si rivede anche il Latina al 24’ quando scatta in contropiede Acosty bruciando Valentini, ma poi si fa respingere il tiro da De Col davanti alla porta, poi l’azione sfuma con il rimpallo su De Vitis. C’è spazio anche per altri due nuovi tra gli aquilotti, perché il tecnico di Cassino fa entrare anche Deiola e Granoche. Peccato che il Diablo e Sciaudone si disturbino nel colpire di testa al 45’, sul bel cross di Migliore, così libera facile la difesa nerazzurra. Poi, dopo quattro minuti di recupero, il triplice fischio, per uno 0-0 sostanzialmente giusto.

Nel prossimo turno, ancora in trasferta lo Spezia, domenica prossima, alle 17.30 al ‘Liberati’ di Terni.

 

Spezia-Latina 0-0

PRIMO TEMPO 0-0

LATINA (3-5-2): Pinsoglio; Brosco, Dellafiore, Garcia Tena; Gilberto (35’ st Bruscagin), D’Urso, De Vitis, Mariga (25’ st Rocca), Scaglia; Acosty, Paponi (29’ st Boakye). A disp. Tonti, Boakye, Pinato, Moretti, Maciucca, Rolando, Amadio. All. Vivarini.
SPEZIA (4-3-3): Chichizola; De Col, Valentini N., Terzi, Migliore; Sciaudone, Errasti, Pulzetti (35’ st Deiola); Piccolo, Nenè (38’ st Granoche), Piu (15’ st Baez). A disp. Valentini A., Ceccaroni, Signorelli, Okereke, Datkovic, Galli. All. Di Carlo.

Arbtro: Sacchi di Macerata (assistenti Bellutti di Trento e Pagnotta di Nocera Inferiore; quarto uomo Paolini di Ascoli Piceno).

Note: spettatori 4mila circa. Ammoniti Terzi, De Col, Gilberto, Garcia Tena, Scaglia, Deiola, Rocca, Brosco. Tiri in porta 2-1. Tiri fuori 4-5. In fuorigioco 0-3. Angoli 2-3. Recuperi 0’ pt e 4’ st.

Lascia un commento