ESCLUSIVA Seconda Categoria – Link Campus, Grandi traccia la via: “Qui basi solide per far bene, miriamo al vertice”

La stagione è giusto al principio. Si corre, si suda, si sogna. Tutti insieme. Il calcio come passione, voglia di stare insieme e di lottare per un obiettivo comune. Al principio dell’annata che vedrà impegnati tanti ragazzi in Prima e Seconda Categoria – ed in attesa che il Comitato Regionale del Lazio sviluppi gironi e calendari – la redazione di Lazioingol.it è voluta entrare nei quartier generali delle compagini impegnate nella preparazione d’inizio stagione.

Neopromossa in Seconda Categoria, dopo aver ben figurato nell’ultima categoria regionale nella passata stagione, la Link Campus University è pronta e ben desiderosa di farsi rispettare. I Blues di mister Argento sono collettivo ambizioso. È questo quanto si deduce dalle parole del centrale difensivo Marco Grandi, intercettato in esclusiva dal nostro portale. Voglia di stupire e, a livello personale, volontà di tornare ai livelli del passato, dopo tanti guai fisici.

Si riparte nel segno della continuità. Vestirai ancora i colori della Link Campus University. È stata una scelta ben ponderata? “Assolutamente si! Lo scorso anno sono arrivato quasi agli sgoccioli della stagione e quello che ho trovato e vissuto in quel breve periodo ha fatto sì che la scelta di ricominciare con gli stessi colori anche quest’anno è stata presa senza il minimo dubbio”.
Vi affacciate da neopromossi in Seconda Categoria. Quali sono le ambizioni del vostro gruppo? “Il nostro obiettivo è lo stesso della scorsa stagione, quello di arrivare tra le prime del girone. Vogliamo salire in Prima Categoria. Il presidente, lo staff e tutto l’ambiente hanno un solo scopo e deve essere chiaro da subito: la promozione!”
Conversare di calcio giocato con te non può prescindere dal domandarti lumi sulla tua condizione fisica. Del resto hai sofferto e lavorato tanto pur di non mollare questa passione… “La mia condizione? Credimi, vorrei saper rispondere a questa domanda, ma purtroppo non lo so. Quel che è certo è che sto seguendo una strada, come ho sempre fatto nella mia vita, quella dell’alimentazione, per poi integrare il tutto con il lavoro sul campo e in palestra, sperando che tutto questo mi possa aiutare a non avere più quegli infortuni che hanno condizionato pesantemente il mio passato. Mi preme dire che tutto questo non sarebbe servito senza l’aiuto morale del mio nuovo mister Cristiano Argento e allo splendido gruppo di ragazzi che ho trovato lo scorso anno. Il mister combatte la sua battaglia con ardore, ma soprattutto con molta dignità e questo fattore mi ha dato ancora più stimoli per inseguire il mio obiettivo. Concludo ringraziando particolarmente il presidente Nocentini e il Doc Achille Patrizi, che mi hanno sostenuto nel mio percorso di recupero verso l’obiettivo della completa guarigione e continuano a farlo”.
 
La Link Campus University è un team senza dubbio nuovo e poco conosciuto nel panorama laziale. Che ambiente hai trovato? “Penso che dalla risposta precedente hai potuto dedurre che l’ambiente che ho trovato è quello ideale per fare calcio. Un gruppo veramente eccezionale, fatto di amici sia dentro che fuori dal campo. Per il resto posso solo dirti che sentirete parlare più frequentemente della Link nel futuro. Qui ci sono le basi per fare molto bene… Ave Link!”

Lascia un commento