Eccellenza, Girone A – Esordio ok per Ladispoli, Civitavecchia e Lepanto. Ruggito Sff Atletico. Il punto

Esordio col botto per l’Sff Atletico. Netta affermazione della squadra di mister Scudieri che rifila un netto 4-1 al Real Monterotondo Scalo. Morini apre le marcature al 26’st. Nel giro di un quarto d’ora Tornatore ne fa due, prima su azione e poi dal dischetto. Partita finita già alla fine del primo tempo. Nella ripresa Pompei firma il poker prima di lasciare il gol della consolazione ai padroni di casa.

Vince anche la tanto ‘chiaccherata e discussa’ Civitavecchia.  A via del Baiardo partenza buona dei nero azzurri che al 16′ sbloccano la contesa col Vescovio, grazie ad un penalty procurato e trasformato da Matias Vegnaduzzo. I padroni di casa però reagiscono con veemenza pervenendo al pari con un tocco al volo in mischia da parte del classe 1995 De Vincenzo al 24′. I nero azzurri perdono lucidità, e, al 33′, l’esperto difensore Bricchetti lascia la squadra in dieci commettendo un calcio di rigore che, il numero 10 romano Bornigia trasforma un minuto dopo. Pur con un uomo in meno il Civitavecchia mostra cuore e classe, reagendo da grande squadra, impattando la diatriba ancora con Vegnaduzzo al 57′: colpo di testa vincente del bomber argentino. Ad un quarto d’ora dalla fine circa, i tirrenici mettono la freccia, sorpassando incredibilmente il Vescovio con l’ausilio di un gran goal siglato da quel gran talento che è Matteo Laurato. Finale ben controllato dagli uomini di Staffa che, nonostante l’inferiorità numerica difendono il prezioso parziale che diventa definitivo dopo i 3 minuti di recupero concessi dal signor Spinetti. Primi tre punti pesanti per la Vecchia che espugna via del Baiardo con un’autorevolezza, ed una tenacia encomiabile. Non è più calcio d’agosto e si vede.

Parte bene anche l’Us Ladispoli di Pietro Bosco che piega nella ripresa l’Eretum Monterotondo. Sblocca la partita al 30’st il giovane ’97 Mancini e dopo tre minuti arriva il raddoppio di Rocchi. Espulsi Luca Di Gioacchino da una parte e l’ex Alessio Empoli dall’altra.

Pirotecnico 3-3 tra Vigor Acquapendente e Astrea. Aquesiani un po’ troppo distratti si fanno prima rimontare il 2-0 iniziale firmato da Palombi e Colonnelli (gol di Sannibale e Di Iorio per la squadra della polizia penitenziaria). Poi la dopo il nuovo vantaggio di Isla ci pensa ancora Di Iorio a spegnere le illusioni della squadra di mister Broccatelli che dovrà sicuramente acquisire maggior esperienza per gestire alcune situazioni di gara.

Da registrare le due false partenze casalinghe per Valle del Tevere e Compagnia Portuale. La squadra di Scaricamazza colpita a freddo dalla Boreale nel primo tempo dai gol di Lori e Della Penna. Reazione sabina nella ripresa, Federici riapre i giochi ma Danieli fallisce il pareggio. Sorte analoga per la Compagnia Portuale sconfitta ad Allumiere da un’altra matricola come la Lepanto. Decide il gol di Panella in apertura. Nel finale espulso Parla tra i civitavecchiesi.

In un Fiorentini deserto, ma circondato di appassionati e tifosi al suo esterno, il Tor Sapienza rimedia un pari contro il Montecelio. 1 – 1 il finale di una gara equilibrata, divertente a tratti, condizionata da un clima eccessivamente caldo.  Aprono gli ospiti con un’autorete di Aguglia nel primo tempo e pareggia per i gialloblu Silvestrini che festeggia nel migliore dei modi il suo ritorno al calcio giocato.

Calciodellatuscia.it

Lascia un commento