Serie D, Girone G – Ostiamare, Lardone non sarà più il Presidente? Il club smentisce seccamente

AGGIORNAMENTO ORE 14:30 - L'As Ostiamare Lidocalcio ci tiene, con fermezza e decisione assoluta, a sottolineare che l 'informazione apparsa su alcuni organi di stampa, relativa al disimpegno del Presidente, Luigi Lardone, con la Prima Squadra, risulta TOTALMENTE PRIVA DI FONDAMENTO. (Ufficio Stampa Ostiamare Lidocalcio) Luigi Lardone cede il passo. Manca ancora l'ufficialità in casa Ostiamare, ma stando

Serie D, Girone G – Ostiamare, che sofferenza. Il ds Quadraccia: “Siamo stati compatti anche quando tutti ci davano per spacciati”

Il pari tenuto a denti stretti con il Città di Anagni è valsa la permanenza in Serie D per l'Ostiamare. Il direttore sportivo Fabio Quadraccia ai canali ufficiali del club: “È stata una grande sofferenza. Abbiamo interpretato bene la gara, ma siamo stati poco lucidi a chiuderla contro una squadra quadrata e che ci ha

Serie D, Girone G – L’Anagni, Galante e la proposta di ripescaggio: “Siamo mancati nella finalizzazione”. E sulla permanenza di Pecoraro…

Con il pareggio 1-1 sul campo dell'Ostiamare, nella gara valida come spareggio playout, il Città di Anagni di mister Antonio Pecoraro ha detto addio al campionato nazionale di Serie D. «C'è amarezza è vero, con un pizzico di fortuna in piu' avremmo potuto vincere ad Ostia e festeggiare la salvezza. Peccato.

Serie D, Girone G – Play-out, per l’Anagni è il Tomassi a metterci la faccia: “Il rumore della traversa al 120’…”

Ostia Mare-Anagni 1-1   Ostia Mare: Barrago 6, Calveri 6, Colantoni 6, Bellini 6, Sarrocco 6, Ferrari 6, Cabella 6, D’Astolfo 6, De Iulis 7, Attili 6, Lazzeri 6. All.: Greco Città di Anagni: Di Pero 6; Galvanio 6, Bordi 6, Colarieti 6, Pralini 6, Contucci 6, Capano 6, Tataranno 6, Cardinali 7+, La Terra 6, D’Orsi 6. All.: Pecoraro Marcatori: 50′

Serie D, Girone G L’AVVERSARIO DI – Trastevere, con il Latte Dolce antipasto play-off. Il sardo Scanu: “Siamo in grado di portare a casa risultato positivo”

Il Sassari calcio Latte Dolce ha tante certezze. La prima è il quarto posto in classifica, alle spalle di Trastevere, Avellino e Lanusei. La seconda è la partecipazione ai playoff, la prima nella storia del club biancoceleste. La terza riguarda il nome dell’avversario post season, il Trastevere. La quarta, più che una semplice certezza è la piena