Seconda Categoria – Marino, la scelta di cuore di Romei: “Sceso di categoria per il gruppo. Obiettivo? Vincere, non si può fallire”

E' uno dei pezzi da 90 giunti quest'estate alla corte del Marino: stiamo parlando di Emanuele Romei ('88). Autore di 142 reti in carriera, l'esperto attaccante saluta la Prima Categoria per trasferirsi al famelico club castellano. "Sono sceso di categoria - afferma Romei - per rimanere coi compagni con cui

L’INDISCREZIONE Prima Categoria, Girone F – Giovannelli via da Colle di Fuori, accordo con il Marino? Diversi i profili che seguirebbero il mister nell’avventura

Al termine di un'annata tormentata, ma comunque di rilievo, Tiziano Giovannelli saluta il Colle di Fuori. L'ex tecnico della Frascati Gioc Cocciano lascia in eredità un quinto posto che vale un posto nella Coppa Lazio. Alla fine ha pesato la spaccatura con la società, con cui la squadra ha convissuto

Seconda Categoria, Girone G – Pol. De Rossi, la vetta è sempre nelle tue mani. Contro il Marino piacciono Moretti e Favetta

Ancora una vittoria, rotonda, convincente, la ventiduesima, ma ancora la Pol. De Rossi non riesce a tagliare definitivamente la striscia del traguardo finale, la vittoria del campionato. Non lasci ingannare però il risultato finale, il Marino almeno per una settantina di minuti era riuscito ad imbrigliare la capolista e seppur

Seconda Categoria, Girone G – Ottovolante De Rossi, il Marino perde la faccia. Marinelli e Moretti da applausi

Un De Rossi esagerato rifila otto pallini al malcapitato Marino con una prova “parzialmente” magistrale. Iniziamo subito col commentare questo “parzialmente” in quanto per 45 minuti la partita non è stata semplice come il risultato finale sembrerebbe suggerire, anzi, il Marino c’ha messo molto ardore e resistenza andando addirittura in

UFFICIALE Lega Pro, Girone C – Unicusano Fondi: Marino sì, Calandra pure. Per il portiere si tratta di un ritorno…

La società saluta il ritorno del portiere Antonino Calandra, classe 1997, già lo scorso anno alle dipendenze del club universitario e grande protagonista in un’annata che è stata storica, in particolare nella finale della Coppa Italia di serie D giocata a Firenze contro l’Oltrepovoghera e nella quale il numero uno