Eccellenza – Corneto Tarquinia, avvio tostissimo. Pastorelli regala un punto contro il Civitavecchia

Corneto Tarquinia-Civitavecchia calcio 1920 1-1

Nemmeno il tempo di ambientarsi in Eccellenza ed è subito big-mach al Bonelli.
Due squadre che si conoscono a memoria e guidate da due tecnici che fanno del gioco la loro arma migliore.
Tribuna gremita in ogni ordine di posto e piena di gente intorno alla rete.
Partita di altissimo livello e ben giocata tatticamente da entrambe le squadre.
Primo tempo di marca nerazzurra dove è da segnalare una parata di Iacomini su Tabarini e il goal dello stesso numero 7 che è bravo a ribadire in rete una ribattuta su un tiro di Toscano.
Proprio allo scadere della prima frazione di gioco un cross di Funari sbatte sulla mano di Palermo e per l’arbitro è rigore.
Dagli undici metri si presenta bomber Toscano ma il suo tiro è parato da Iacomini.

Nel secondo tempo è tutta un’altra partita.
I rossoblu si scrollano di dosso la tensione da debutto e iniziano ad alzare il baricentro e ad attaccare con la qualità che ha sempre contraddistinto gli uomini di Del Canuto.
Pancotto è bravo su Catracchia e subito dopo l’arbitro annulla un goal a Pastorelli per un presunto fuorigioco.
Si gioca ad una porta ma i rossoblu faticano a trovare la stoccata finale.
Quasi allo scadere arriva il meritato pareggio:
Pastorelli viene atterrato proprio al limite; si incarica della battuta lo stesso numero 10 che con classe e precisione batte Pancotto facendo scoppiare di gioia i tanti tifosi di casa.
L’arbitro concede 7 minuti di recupero e gli ospiti rimangono anche in 10 per l’espulsione di Di Ventura. Le squadre peró a questo punto non hanno più forza e il risultato scivola via fino al triplice fischio finale.
Da segnalare l’uscita di Roccisano per un infortunio di cui ci auguriamo che sia meno grave del previsto. La “Roccia” rossoblu, diventato padre da pochi giorni, è uscito tra gli applausi di tutto lo stadio, ospiti compresi.
Partita dai due volti per la Corneto Tarquinia: primo tempo contratto e secondo da grande squadra; ripartiamo da quest’ultimo.

Area Comunicazione Corneto Tarquinia

Lascia un commento