Serie D – PC Tor Sapienza, partenza col piede giusto. D’Astolfo: “Dato segnale forte, a viso aperto con la Turris”

Tre punti che come prospettato hanno dato una bella iniezione di fiducia alla PC Tor Sapienza e sicuramente daranno entusiasmo nel preparare le prossime sfide di campionato. A rivivere la prima gioia dell’anno sono arrivate le parole di Luca D’Astolfo rilasciate al portale Ilmessaggero.it, difensore centrale classe 1992 e uno dei leader dell’armata gialloverde già protagonsta in Eccellenza:

«Al debutto c’è stata tanta emozione, anche perché per molti di noi questo campionato rappresenta una nuova esperienza. Siamo arrivati alla partita con l’Anagni carichi e con grandi aspettative dopo aver iniziato la preparazione il 29 luglio. Siamo riusciti a mettere in pratica tutte i diktat che il mister ci ha dato durante gli allenamenti e siamo scesi in campo con la giusta cattiveria e con la consapevolezza dell’impresa che abbiamo fatto nella scorsa stagione in Eccellenza. Abbiamo voluto dare subito un segnale  forte al campionato per dimostrare che in Serie D possiamo dire la nostra tranquillamente. Incontreremo squadre di un livello superiore ma poi alla fine la parola spetta al campo: la differenza la fa chi ha più voglia di vincere, di correre, di sudare di lottare. Conosciamo la Turris, è la candidata principale alla vittoria finale. Una squadra veramente forte e temibile nel reparto offensivo, e in più poi ci sarà da tenere in considerazione l’impatto ambientale, in provincia di Napoli troveremo un pubblico numeroso e caloroso ma noi sappiamo che dovremo estraniarci da tutto il contesto. Come è capitato nella scorsa stagione a Sora, dovremo dimostrare maturità e umiltà e giocare in maniera sfrontata, senza preoccupazione. Siamo una squadra giovane, che non ha paura di giocare la palla e in grado di dare filo da torcere a tutti quanti. Lì dietro siamo molto solidi e ben collaudati. Lo scorso anno il reparto difensivo ha fatto la differenza e ci ha permesso di salire in D, quest’anno però sarà più difficile contro squadre ancora più forti ed organizzate, ma siamo comunque consapevoli del nostro valore in difesa. Ormai ci conosciamo a memoria: con il capitano Edoardo Santori al centro c’è grande intesa, dove non arrivo io arriva lui, o viceversa, ma anche con Ruggiero, De Nicola e tutti gli altri siamo molto affiatati. Cercheremo di trarre a nostro vantaggio la solidità difensiva anche domenica in terra campana, ma non dimentichiamoci che la Pro Calcio ha una filosofia di gioco offensivo e affronteremo la Turris a viso aperto e senza fare calcoli».

Lascia un commento