ESCLUSIVA – Boncompagni si ripropone: “Sono pronto a risalire di categoria, in categoria”

Rivede la luce il portiere classe ’97 – ex Trastevere e Pro Roma – David Boncompagni dopo l’infortunio al ginocchio che lo aveva costretto a star fermo diverso tempo, saltando anche tutta la scorsa stagione.

Il 22enne di scuola testaccina potrà presto fare il suo ritorno sul terreno da gioco – grazie ad una lunga riabilitazione che, nell’ultimo periodo, ha subito un netto miglioramento. Come spiega in esclusiva a Lazioingol.it, Boncompagni vuole una nuova occasione, da sfruttare per rimettersi in rampa di lancio. Le motivazioni non mancano assolutamente…

Hai avuto un periodo di stop legato a guai fisici, ma ora sei pronto a tornare in rampa di lancio. Quali sono state le motivazioni che ti hanno spinto a voler tornare ad indossare i guanti? “Sono fermo da 2 anni, sono stato cercato fino a gennaio da alcune squadre. Poi è chiaro che più passa il tempo e più la domanda diminuisce…”

Durante il mercato estivo hai avuto qualche contatto con società interessate alle tue prestazioni? “Sono molto carico e determinato. A me basta soltanto riprendere la forma, sperando che qualche squadra mi possa dare questa possibilità”.

Sei pronto a rimetterti in gioco, dunque. Ti sei posto limiti di categoria o saresti disponibile anche a ricominciare dal basso? “Quando mi dicono ormai hai 22 anni mi viene da pensare ai vari Bacca, Grosso, Vardy… Gente che è si è affacciata tardi al grande calcio. Mi conosco, quando voglio una cosa dò tutto me stesso per raggiungerla.Posso dare la carica giusta, ho una mentalità molto vincente, nonostante la mia giovane età. Ho sentito un mio vecchio allenatore che stimo molto ed è disponibile a farmi allenare per farmi riprendere la forma. Posso ricominciare anche da capo, ma sono pronto a risalire di categoria in categoria”.

Cosa senti di poter dare ad un’eventuale nuova compagine qualora ricevessi la proposta giusta? “Ho sempre amato questo sport, guai fisici e problemi personali mi hanno frenato ed obbligato a cercare un lavoro. Per questo ho dovuto lasciare da parte il mio più grande amore. La mia altezza non di grande rilievo non è affatto una difficoltà, credo che una volta ritornato in forma ho la giusta reattività e esplosività per compensare tutto”.

Lascia un commento