Seconda Categoria – Aria nuova a San Polo: in 4 lasciano la propria casa…

La Sanpolese volta pagina, una pagina che si preannuncia gloriosa e di livello. Purtroppo però uno scotto bisogna pagarlo: da quest’anno non faranno più parte della rosa quattro colonne storiche di quella che era la vecchia gestione societaria, una gestione fatta di passione vera, autentica, amore per i colori del proprio paese, allenamenti e partite in condizioni tutt’altro che favorevoli, salvezze ottenute con sangue e sudore. Alla vigilia della prima partita di quella gestione, chi vi scrive scrisse un pezzo che parlava di cosa volesse dire giocare a San Polo; il succo del discorso era semplice ed essenziale: la strada è in salita, e questi ragazzi l’hanno percorsa con noi senza guardarsi indietro. Sono sicuro che se i nuovi arrivati metteranno metà dell’orgoglio, dell’abnegazione e della cattiveria agonistica che hanno messo in campo loro, si raggiungeranno traguardi superiori a quelli prefissati.

A nome di tutti quelli che hanno amato e amano la Sanpolese, eternamente grazie a:

Valerio Lattanzi, ex capitano e tuttofare dentro e fuori il campo.
Franco Sforza, grinta, corsa e polmoni da Serie A.
Fabrizio Panei, grande lavoratore, senso tattico e mai una parola fuori posto.
Simone Mariotti, levriero offensivo sempre e comunque con noi, nonostante tutto.

Perchè nella vita e nello sport dopo un po’ si scrivono nuove pagine, ma se non ricordi cosa c’era in quelle prima… Di quel libro non sai proprio niente.

Area Comunicazione Sanpolese

Lascia un commento