Promozione – Anche Bove per il Fiumicino di Di Ruocco: “Scelta ovvia, sento il bisogno di alzare l’asticella”

Il Fiumicino non perde tempo. Le riconferme continuano a susseguirsi, questa volta tocca a Marco Bove. Classe 1998, il difensore centrale (under di lega fino all’anno scorso) è stato uno dei migliori interpreti del suo ruolo di tutta la categoria. Lettura della posizione, agilità e forza ne fanno uno dei punti cardine della rosa rossoblù.

Allora Marco, un altro anno a Fiumicino. Cosa ti ha convinto?

“Non voglio dire che la scelta fosse ovvia, ma quasi. Sento il bisogno di alzare l’asticella. Ho parlato con la società, mi è stato illustrato il piano per la prossima stagione e abbiamo trovato l’accordo in un secondo”.

Quali sono i tuoi obiettivi per l’anno prossimo? 

“Voglio migliorare ed acquisire esperienza nel mio ruolo. Non sono più un giovane di lega e questo farà la differenza. L’anno passato siamo risultati come una delle miglior difese del girone, nonostante l’età media bassissima. Il mix giusto è quello tra giocatori più esperti e giovani dotati”.

C’è un giocatore a cui ti ispiri o nel quale ti rivedi per caratteristiche?

“Essendo della Lazio non posso non darti il nome di Alessandro Nesta. Ultimamente però mi ispiro a Francesco Acerbi”.

Cosa è mancato alla squadra per fare il salto di qualità l’anno scorso?

“Gli infortuni occorsi durante la stagione ci hanno sicuramente rallentato, però secondo me ci è mancata la concentrazione giusta nel momento in cui guardavamo tutti dall’alto”.

Ora vi accingete ad iniziare un nuovo percorso con mister Di Ruocco. Lo conosci? Ci hai già parlato?

“Il nuovo tecnico lo conosco benissimo perché fa parte della famiglia del Fiumicino. So il suo modo di interpretare il calcio e non vedo l’ora di iniziare a lavorare con lui. Ha già guidato la prima squadra in passato e me ne hanno parlato tutti benissimo”.

Ufficio Stampa Fiumicino

Lascia un commento