Eccellenza – Play-off, rabbia Pomezia! Valentino: “Usciti tra l’ovazione dello stadio a Mestre, meritavamo…”

Dodici mesi dopo l’autodeclassamento di due categorie, dalla Serie C all’Eccellenza, il Mestre torna in Serie D. È questo il verdetto che arriva dal Baracca dopo una partita sofferta terminata 0-0. Ed il Pomezia si lecca le ferite. Ma Alessandro Valentino trova comunque il momento di gonfiare il petto:

“Finisce un’altra annata calcistica, finisce con un doppio pareggio che ci costa la sconfitta per la regola del gol in trasferta! Dispiace davvero tanto, ma abbiamo dato tutto quello che avevamo nelle gambe e nel cuore. E’ stato un onore condividere lo spoglitoio con ognuno di voi, perche’ ogni singola persona della famiglia Pomezia mi ha lasciato qualcosa dentro che rimarra’ nel mio bagaglio di vita. Non si smette mai di crescere e d’imparare! E quest’annata più che mai, m’ha insegnato che i sacrifici e il lavoro alla lunga pagano, che la forza di un singolo non sara’ mai paragonabile alla forza e alla fame di un gruppo che lotta unito verso un unico obiettivo e sopratutto che non bisogna mollare mai, anche quando a sei partite dalla fine eravamo sesti in classifica. Ce la siamo sudata questa finale e nessuno più di noi si meritava questo trionfo, per quello che abbiamo passato, per le chiacchiere da bar che abbiamo subito, per i sacrifici, per le nottate in ritiro lontano dalle famiglie… Ce lo meritavamo noi ragazzi miei. E’ stato davvero bello uscire dallo stadio tra l’ovazione del pubblico avversario, abbiamo dato tutto e non dobbiamo rimpiangerci niente, il calcio e lo sport sono cosí, vince solo una squadra e complimenti davvero al mestre calcio per l’approdo in Serie D e grazie per l’ospitalità e per la correttezza la loro societa’, dei calciatori e del pubblico. Ai miei compagni voglio dire che sono fiero e orgoglioso di voi, che non dovete, dobbiamo piangere e disperarci per un risultato che tutti ci auguravamo che fosse diverso, ma che dovete essere orgogliosi di voi, sopratutto ai più giovani, che avete avuto la fortuna di vivervi certe esperienze e certe emozioni che rimarranno per sempre nel vostro cuore, siamo e siete fortunati, non ve lo dimenticate mai. Grazie alla societa’ a tutto lo staff che non ci ha mai fatto mancare nulla. Grazie ancora alla mia famiglia che mi ha permesso di vivere quest’esperienza. Grazie sopratutto a te Cristiana Carrozza che ieri eri qui a 700 Km da casa per sostenermi e farmi sentire il tuo calore e la tua vicinanza, che mi hai sempre spronato, sopportato e sopratutto supportato. Grazie di tutto amici miei. La vittoria piu bella siamo NOI”.

Lascia un commento