UFFICIALE Prima Categoria, Girone I – Ceccano, è l’ora di Carlini. Le prime parole del tecnico anticipate dal dg Milo e dal ds Pizzuti

Sarà Mirco Carlini l’allenatore del Ceccano calcio 1920 nel prossimo campionato di Promozione dove è tornato dopo aver vinto il girone I di Prima categoria. L’ufficialità è arrivata solo mercoledì pomeriggio nel corso della presentazione avvenuta presso il Centro Sportivo Rio di Via Colle Campanaro, nel corso della quale è stata anche ufficializzata la tanto auspicata fusione tra le due realtà giovanili più importanti della città fabraterna: il Rio Fabrateria Vetus e il Ceccano Calcio 1920. Il neo tecnico rossoblu, 51 anni, ha iniziato ad allenare proprio le giovanili del Rio dal 94 per dieci anni. Poi, nel 2006 ha guidato la Juniores Elite dell’Alatri vincendo il titolo regionale per poi allenare la Juniores nazionale del Ferentino.

Il grande salto avviene nel 2008 ancora ad Alatri dove il presidente Silvano Vellucci gli affida la panchina della prima squadra in Promozione. Il primo grande risultato arriva con La Lucca vincendo il campionato di Promozione e a seguire la Coppa Italia sempre di Promozione, questa volta con l’Alatri: unico tecnico a ad aver vinto le due competizioni in questa categoria. Poi altre esperienze più o meno positive con Formia, Arce, Lariano e Lenola. Nella stagione che sta per concludersi è tornato ad allenare i Giovanissimi del Rio Fabrateria vincendo campionato e Coppa con gli Under 14. Ha svolto anche le funzioni di osservatore per il Pescara calcio allenato da Serse Cosmi.

E’ toccato al direttore generale Sergio Milo presentare il neo tecnico rossoblu. “Con l’ingaggio di Mirco Carlini – si è limitato a dire il dg rossoblu – mettiamo un altro tassello per la crescita del Ceccano calcio 1920. Anche a nome del presidente Thomas Iannotta, sono contento di aver contribuito a portare Mirco Carlini alla guida della squadra, un tecnico preparatissimo, un uomo leale, sincero e ceccanese doc”.

E’ stata quindi la volta di Livio Pizzuti prendere la parola. “Con l’arrivo di Mirco Carlini – rimarca il direttore sportivo rossoblu – ritengo sia stata effettuata un’operazione che fa sicuramente bene al calcio ceccanese. Soprattutto si sta dando continuità nella valorizzazione di giocatori e tecnici del comprensorio. Sono conosciute e riconosciute le qualità tecniche e umane di Carlini. Insieme a lui lavorerò da lunedì per rinforzare la squadra e confermare i giocatori della stagione appena conclusa. E’ da rimarcare invece in modo forte l’accordo che ritengo “storico” per la nostra città e che ha portato ad unire le forze tra l’Asd Ceccano calcio 1920 e il Rio Fabrateria e che conferma la politica di apertura e collaborazione in tutto il territorio”.

Infine è toccato proprio a Mirko Carlini intervenire. “Sono orgoglioso di essere il nuovo allenatore della squadra della mia città – esordisce – Per questo devo ringraziare in primis Sergio Milo e Livio Pizzuti. Per me è un onore perché di questa squadra sono stato giocatore dall’87 al ’90 e qui a Ceccano, nella società di mio fratello Massimo, il Rio, una volta smesso di giocare, ho iniziato ad allenare. La mia famiglia ha dato tanto al Ceccano calcio in passato, a cominciare dal mio papà Antonio e i miei fratelli Maurizio e il già citato Massimo, oggi ex glorie rossoblu. In vista della prossima stagione, senza voli pindarici, vogliamo disputare un buon campionato perché vi sono altre formazioni attrezzate per il grande salto. Verrà confermata l’ossatura della squadra che ha vinto il girone I di Prima categoria e verranno ingaggiati tre-quattro elementi senior e cinque-sei-giovani di lega. Confido molto sull’esperienza e il carisma dei riconfermati Alessandro Padovani, che ha guidato alla vittoria il Ceccano in questa stagione, Moreno Tiberia e Alessio Carlini. Una cosa è certa: chi indosserà questa maglia lo dovrà fare con onore, rispetto e tanto sacrificio, perché siamo una “piazza” importante del Lazio e l’anno prossimo compie 100 anni. Da ceccanese faccio anche un invito agli imprenditori della città perché diano una mano concreta e ai tifosi perché ci seguano in ogni momento della stagione sia in casa che fuori. Infine vorrei ringraziare tutto lo staff del Rio Fabrateia Vetus, in particolare Tonino Pizzuti e Giuseppe Visentin, oltre ai giovani che ho allenato e che mi hanno regalato una bella gioia vincendo il titolo provinciale Under 14 oltre alla Coppa”.

La squadra infine inizierà ufficialmente la stagione lunedì 29 luglio alle ore 17,30 al “Popolla” quando darà il via alla preparazione agli ordini del neo tecnico Mirco Carlini e del preparatore atletico Massimo Carlini.

-Tommaso Cappella
-Ufficio Stampa Ceccano Calcio 1920

Lascia un commento