Promozione, Girone B – Vicovaro, il presidente Maugliani: “Le nostre ambizioni resteranno alte”

Vicovaro (Rm) – Il Vicovaro non è riuscito ad “accomiatarsi” dai suoi tifosi con un successo nell’ultimo match casalingo. La gara contro il Riano è stata stregata sin dalla partenza con l’assenza dei portieri Maiorani e Bussi che ha costretto il giovane esterno d’attacco Mattia Lillo a mettere i guanti e a difendere i pali della squadra arancioverde. Poi una partita dominata non è bastata ai ragazzi del presidente Pierangelo Maugliani di prendere almeno un punto e così il Riano si è imposto per 2-1 nonostante il momentaneo gol del pari siglato da Petrangeli. “Una partita beffarda, peccato aver chiuso così tra le mura di casa – dice il presidente Maugliani – Ma la gara aveva un peso relativo anche se noi siamo rimasti comunque davanti alle altre concorrenti per il platonico quarto posto e domenica prossima a Giardinetti potrebbe bastare un punto per conquistarlo”. Un piazzamento che non era il primo obiettivo del Vicovaro, ma che comunque testimonia di una buona stagione del club arancioverde. “E’ stata una stagione in cui abbiamo fatto grandi sforzi per riuscire a centrare i play off, ma purtroppo avevamo anche due concorrenti come Tivoli e Palestrina che hanno allestito organici da Eccellenza e pure il Fiano Romano si è dimostrata una signora squadra. Sono abbastanza contento dell’annata del Vicovaro e dell’affetto che ci hanno continuato a dare in maniera incessante i nostri tifosi: ora aspettiamo la fine del campionato per ripartire a livello organizzativo”.

Tra i punti da valutare, ovviamente, c’è anche quello della guida tecnica. “Siamo contenti di come ha lavorato mister Francesco Vicalvi sia l’anno scorso che quest’anno, dopo il rientro – sottolinea Maugliani – Tra qualche giorno ci metteremo seduti e faremo i nostri ragionamenti”. Bisognerà capire quali saranno i programmi della società nel prossimo campionato. “Le nostre ambizioni resteranno alte, anche se in questo momento c’è voglia di staccare un po’ la spina e poi valutare una serie di situazioni” conclude il presidente.

Lascia un commento