Promozione, Girone B – Passo Corese, tutta l’emozione dell’esordiente Simonetti: “Spero sia solo l’inizio”

Ha esordito a Palestrina in questa stagione. Parliamo di un altro coresino doc, dopo Matteo Forti, intervista a Matteo Simonetti, classe 2001, che ha raccontato un pò di se e del Passo Corese.

Innanzitutto raccontaci la tua carriera sin qui, dove sei cresciuto calcisticamente? 
Sono cresciuto a Passo Corese, poi sono passato a Fiano Romano dove sono stato due anni e da lì mi sono spostato a Rieti. A Rieti ho passato due bellissimi anni, poi mi sono riavvicinato andando con l’Eretum Monterotondo fino a dicembre. Infine sono tornato qui a Passo Corese. 

Parliamo dell’esordio, che sensazioni hai provato? 
È stata una partita molto difficile, perchè giocavamo contro una squadra molto preparata e forte,nonostante questo penso di non essere andato male, ma ho ancora parecchio da imparare. L’emozione è stata grandissimo e sono felice per tutto questo. Spero sia solo l’inizio.

Allenandoti e giocando con la Prima Squadra, c’è qualcuno che segui in maniera particolare? 
Cerco sempre di seguire e prendere esempio da tutti. Ammiro sopratutto i più esperti, loro danno sempre il 100% agli allenamenti e dalla voglia che hanno sembrano ancora dei ragazzini. 

Parlando di idoli sportivi, in particolare calcistici. C’è un calciatore che ammiri nello specifico? 
Il mio idolo in generale è Cristiano Ronaldo. Ma difensivamente direi decisamente Alessandro Nesta. Da piccolo vedevo sempre i suoi video, sono rimasto impressionato dalla sua tecnica e dalla pulizia degli anticipi. 

Concludendo la nostra intervista, ti senti di ringraziare qualcuno per questo importante traguardo? 
Per primi mio padre e mia madre che mi hanno sempre accompagnato agli allenamenti durante gli anni, poi il Mister Benigni e tutti i miei compagni che mi hanno aiutato molto.

Ufficio Stampa Passo Corese

Lascia un commento